8 MARZO: LIBERE AL QUIRINALE

Dopo aver riempito molti teatri italiani, nel corso degli ultimi due anni, con la formula ”ingresso libero”, la pièce teatrale di Cristina Comencini, in scena in questi giorni con successo anche a Parigi, approda al Quirinale. Il dialogo tra una donna giovane e una matura, nel mettere a confronto due generazioni, ha contribuito all’esprimersi di un nuovo protagonismo femminile che ha trovato sbocco nella storica manifestazione del 13 febbraio 2011 dando origine al movimento Se non ora quando?

E ora per Libere il riconoscimento della più alta Istituzione del Paese. Cristina Comencini, autrice della pièce, che si avvale della regia di Francesca Comencini, con le attrici Lunetta Savino e Isabella Ragonese, ne hanno presentato oggi un estratto nel Salone dei Corazzieri alla presenza di Giorgio Napolitano nell’ambito di una manifestazione per la celebrazione della Giornata Internazionale quest’anno dedicato al tema della conciliazione: “Lavoro e famiglia: conciliare si può”.

Libere è a disposizione anche delle scuole, dove viene proiettato sempre più frequentemente, come spunto di riflessione e di incontro con le giovani generazioni.

Tra le esponenti del movimento, che il 13 febbraio 2011 ha portato in piazza più di un milione e mezzo di persone in tutta Italia, erano presenti alla cerimonia anche Ilaria Ravarino, che ha portato la sua testimonianza di giovane donna, lavoratrice precaria, Eva Macali e Rita Cavallari.

9 marzo 2012 |

Lascia un commento