A Milano il 14 aprile per parlare di rappresentanza!

Il Comitato di Milano invita ad un incontro nazionale sul tema della rappresentanza che  si inserisce nel percorso di riflessione avviato sui temi individuati nell’incontro nazionale dei comitati ad ottobre 2011.

La data è  sabato 14 aprile a Milano dalle ore 9.30 alle 18.00
presso Sala Conferenze di Palazzo Reale, in piazza Duomo n. 12
.

Non appena ci perverrà, pubblicheremo il programma della giornata.

Il Comitato di Torino parteciperà con molte amiche all’incontro e stiamo lavorando su questa giornata.

Chi vuole partecipare, inviare contributi o avere informazioni ci può scrivere all’indirizzo mail

senonoraquando.torino@hotmail.it

Ecco la lettera del Comitato milanese

“Care amiche di Se Non Ora Quando,
dopo l’appuntamento a Bologna “Vite, lavoro, non lavoro delle donne” e l’incontro del 18 marzo a Roma, che ha avviato un partecipato confronto tra tutte noi sulle regole interne di funzionamento e di indirizzo del movimento, si fa ancora più attuale l’esigenza di trattare e indagare il rapporto, anche di potere, tra le donne, le istituzioni e la politica.
In questi anni di berlusconismo, mentre gli spazi tradizionali della politica si svuotavano di autorevolezza e di senso, diventando giocattolo del potere e delle ambizioni maschili, le donne hanno continuato a lottare per mantenere e alimentare uno spazio pubblico diverso, uno spazio di trasformazione.
Le donne sono considerate da tutte le statistiche italiane le più preparate culturalmente e le più credibili alla sfida delle classi dirigenti, ma al contempo sono le più colpite dalla crisi economica, dalla precarietà e da un welfare inadeguato e ancora troppo lontane dai ruoli di dirigenza e da un sistema che premi talento e merito.
Ciononostante, per la prima volta in Italia sono donne le tre persone nelle cui mani è riposta, in larga parte, la delicata trattativa per la riforma del lavoro: Susanna Camusso, segretario generale Cgil, Elsa Fornero, ministro del Lavoro e la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia. Tre donne che interpretano ruoli e assumono la rappresentanza in modi diversi. Non basta dire “donna” dobbiamo dire anche “per cosa”, quali sono gli obiettivi e le modalità di esercizio della rappresentanza, nonché i modelli di democrazia.
Come tutte noi sappiamo, tra le manifestazioni invernali dello scorso anno e la giunta paritaria milanese è stato certamente tracciato un legame.
Ma questa non è una storia solitaria, perché a Cagliari abbiamo festeggiato per Massimo Zedda (che fra l’altro in pochi ricordano avere 37 anni) e la sua giunta: 6 donne su 11, di cui una vice sindaco. A Napoli contiamo 4 assessore e a Torino otto esordienti, la metà con età tra i 30 e i 40 anni e il 50% di donne. E poi ci sono Trieste (5 donne su 10) e Bologna, con la sua prima donna presidente del Consiglio comunale.
Eppure, quest’anno abbiamo assistito alla sconfitta di due candidate sindaco. Una battuta d’arresto?
In vista delle prossime elezioni amministrative e politiche, vorremmo discutere di questo, ma anche di come cambia – se cambia – la gestione della cosa pubblica con una giunta paritaria e del rapporto tra le nuove assessore e il movimento delle donne e del meccanismo di cooptazione delle assessore.
Questo incontro vuole essere aperto a tutte. E tutte ne devono essere protagoniste. Discuteremo di nuove modalità attraverso le quali rimettere in discussione vecchi equilibri, che propongono per le posizioni di vertice una sorta di monopolio maschile nella gestione del potere. Non si tratta solo di una questione di numeri, ma di qualità dei modelli proposti, che sono rimasti di tipo subalterno e declassato. Si tratta di rendere la competizione ad armi pari, rimuovendo i privilegi iniziali di un genere a danno dell’altro, per permettere davvero l’inclusione del capitale umano femminile italiano sprecato.
Vi invitiamo dunque tutte a partecipare all’incontro nazionale che si terrà
sabato 14 aprile a Milano dalle ore 9.30 alle 18.00 presso la Sala Conferenze di Palazzo Reale, in piazza Duomo n. 12.
Comitato Se Non Ora Quando Milano

1 aprile 2012 |

Lascia un commento