LA RAI RIPARTA DALLE DONNE

A seguito della  richiesta fatta dal segretario del  Pd, Bersani,  sulla nomina dei consiglieri del cda della Rai, Se non ora quando,  ha diffuso il comunicato che di seguito trascriviamo:

“Se non ora quando riconosce il valore innovativo della proposta del segretario del PD, On. Bersani, e lo ringrazia per essersi rivolto al movimento nella consapevolezza dell’importanza delle donne per una nuova governance del servizio pubblico. Il Comitato Promotore Nazionale sta valutando in queste ore come corrispondere, nella maniera più adeguata, all’esigenza espressa con tanta nettezza e coerenza nella lettera dell’On. Bersani, di ripristinare la funzione del servizio pubblico della RAI.

“Si può immaginare una RAI diversa che torni ad essere un asset del Paese”, scrive Bersani. Ciò può avvenire solo a condizione che si sviluppi una nuova cultura e un nuovo senso comune.

Pertanto, va riassegnata al Servizio Pubblico Radiotelevisivo una missione: sostenere con la ricchezza dei linguaggi radiotelevisivi la piena cittadinanza delle donne nella vita pubblica e sociale del Paese.
E’ quindi necessaria una governance paritaria che garantisca una reale trasformazione della RAI verso questi obiettivi.”

 

Lascia un commento