Riforme: bocciatura parità di genere una pagina vergognosa!

19-07-2012 17:21:28

SNOQ

 

“Una pagina vergognosa”.
Questo il commento del comitato promotore Se Non Ora Quando? alla bocciatura dell’emendamento presentato dalla senatrice Carlino (Idv) per la parità di genere nella rappresentanza in Senato e bocciato ieri da Pdl, Lega, UdC, Coesione Nazionale, e alcuni senatori in dissenso dal loro gruppo come Rutelli (Api) e Valditara (Fli), nel corso di un’animata seduta nell’Aula di Palazzo Madama. “Per non dire – prosegue la nota – del tentativo di dare una veste costituzionale a giustificazioni davvero imbarazzanti o peggio ancora l’argomentazione davvero risibile che la medesima previsione non era stata inserita per la Camera, dopo che la Presidente del Gruppo Pd Anna Finocchiaro aveva chiarito che sarebbe potuta essere inserita nel corso dell’esame presso Montecitorio. La democrazia paritaria non è contraria ad alcuna norma costituzionale, contrario a ogni regola costituzionale è il patto osceno stretto da sempre dai maschi per tagliare fuori le donne dalle istituzioni e questo è un dato che terremo in dovuta considerazione al momento del voto. Il 52% della popolazione italiana ha il diritto di essere paritariamente rappresentato nelle istituzioni e nel Governo, è una questione che  attiene alla qualità democratica del Paese e alla sua piena collocazione europea. Ringraziamo tutti i parlamentari e le parlamentari, tra cui quelle del Pdl che hanno votato in dissenso dal loro gruppo e chiediamo al Presidente Napolitano di farsi garante di questo principio democratico in occasione del varo della nuova legge elettorale, perché l’Italia sia davvero un paese avanzato e all’altezza delle altre democrazie europee”.

Link articolo: www.senonoraquando.eu/?p=11707

Lascia un commento