Quote rosa, sì della Camera per Regioni ed enti locali

Pari opportunità nei consigli e nelle giunte, oltreché nelle commissioni di concorsi pubblici. Il testo era già stato approvato al Senato

Martedì 13 novembre 2012

La Repubblica

LA LEGGE

ROMA – Via libera alle quote rosa. Con 349 voti a favore, 25 contrari e 66 astensione, la Camera ha approvato definitivamente il testo della legge, già approvata in Senato, che assicura il riequilibrio per una pari opportunità di genere in consigli e giunte degli enti locali, nei consigli regionali e nelle commissioni di concorsi pubblici.

Il testo prevede, tra l’altro, per i comuni sopra i 15mila abitanti, la decadenza delle liste che non rispettano le quote rosa oltre che la ‘par condicio rosa’ per le presenze in tv in campagna elettorale.

Soddisfatto della legge, il capogruppo del Pd a Montecitorio, Dario Franceschini: “In tutti i comuni in cui si voterà nel 2013 – spiega -, compresa Roma, si voterà con la doppia preferenza e le giunte dovranno essere costituite con le nuove norme paritarie”. “Oggi è una giornata importante per la nostra democrazia -ha detto Sesa Amici (Pd), relatrice della proposta di legge – . Grazie al meccanismo della doppia preferenza di genere e al limite dei 2/3 per la presenza di uno dei due generi si aiuta fortemente il percorso verso la rappresentanza paritaria nelle istituzioni. La presenza delle donne non sarà più un eccezione né una gentile concessione, diventerà la normalità”.

Link articolo: www.repubblica.it/politica/2012/11/13/news/quote_rosa_enti_locali-46575451/

Lascia un commento