Fallisci e sei morto

I Lunatici

Autore Giulia Vola
Interpreti Mirella Mastronardi e Valentina Pollani
Costumi Roberta Vacchetta
Scenografie Ivano Coviello
Light designer Francesco Dell’Elba
Regia Cristiano Falcomer


Ricominciare: questo il desiderio comune di chi parte, la necessità vitale di chi sfida la sorte e attraversa un oceano, un mare o un continente. Con un nuovo nome, più facile. Un nuovo mestiere, più umile. Una nuova strada, semplicemente sconosciuta. Uomini e donne che spesso partono senza una meta precisa. Noi, immigrati di ieri, attraversavamo l’Atlantico. Loro, emigrati di oggi, scavalcano il Mediterraneo, e prima attraversano l’Africa, l’Asia e il Medio Oriente, carestie, inondazioni e riscatti.

Lo spettacolo è il figlio del giro del mondo della giornalista torinese Giulia Vola. Giulia parte da San Salvario e sbarca ai quattro angoli del pianeta per conoscere le famiglie di alcuni degli immigrati che oggi vivono in uno dei quartieri più multietnici d’Italia, San Salvario a Torino. Nel suo viaggio, raccoglie storie ed emozioni, drammi e gioie, nostalgie e sogni. Entra nelle case dei genitori, dei fratelli, degli amici che sono rimasti a casa. Case lontane, case piccole e case grandi, con la vasca da bagno e il frigo all’americana, case senz’acqua corrente, senza riscaldamento, con la bombola in cucina e la vista sui fili di ferro che sbucano dai pilastri di cemento armato. E ovunque incontra l’Ikea: librerie Billy, lampade Arstid, tende Tupplur e letti Aspelund. E L’Ikea, democraticamente, unisce luoghi lontani del mondo, offre un “ritorno” a casa.

Ma il viaggio di Giulia è anche e soprattutto l’esperienza di una donna che conosce e si confronta con altre donne, altre femminilità. Una storia contemporanea impregnata di quotidianità e lirismo allo stesso tempo. C’è il confronto. Lo spazio è limitato, da un casa/ring, dove la quotidianità svela le culture, gli usi e i costumi, i dubbi e le incertezze degli inquilini.
Ecco allora in scena un apparente scontro di civiltà. Un ring, due pugili donne lottano per lo spazio, l’aria, la sopravvivenza. Nel combattimento si scoprono e si avvicinano mettendo a nudo la loro essenza. In un’atmosfera di confidenze e intimità le due donne arrivano a minare i nostri più profondi pregiudizi.

Fallisci o sei morto! è il frutto del lavoro di ricerca e sperimentazione nato durante la residenza creativa all’interno del teatro Garybaldi di Settimo Torinese (Progetto Residenze creative Santibriganti teatro 2011).

21/22 novembre, 2012 – 21:00 CAVALLERIZZA REALE Via Verdi 9

23 novembre 2012 |

Lascia un commento