VALDESE: ASL TO1 BLOCCHI LA CHIUSURA

 

Comunicato di  Anaao Assomed rispetto alla sospensiva del TAR,  delle delibere relative al trasferimento di attività dall’Ospedale Valdese

“Si rispetti la decisione del Tar oppure occuperemo il presidio”

Anaao Assomed Piemonte chiede la sospensione delle delibere relative al trasferimento di attività dall’ospedale Valdese di Torino. In caso contrario si studieranno, a difesa della legalità, azioni di contrasto e di protesta, come lo sciopero, manifestazioni sotto la sede della direzione e l’occupazione del presidio Valdese da parte degli operatori. L’associazione dei medici dirigenti del Servizio sanitario piemontese ha infatti inviato in mattinata una lettera al direttore generale dell’Asl To1 Giovanna Briccarello e all’assessore Ugo Cavallera.

L’obiettivo è chiedere il rispetto della sentenza del Tar e che sottolinea l’importanza dell’ospedale Valdese come servizio di eccellenza per il territorio. Dopo la bocciatura, sempre da parte del Tar, della chiusura dei laboratori di emodinamica, Anaao Piemonte vuole evidenziare l’ennesimo fallimento della politica sanitaria della giunta Cota.

“Visto che non ci fidiamo di un Direttore che fa nomine contra legem e che fa della arroganza il suo principale mezzo di comunicazione, chiediamo all’assessore Cavallera di intervenire rapidamente e di ricondurre alla ragione uno dei peggiori Direttori che mai la Sanità piemontese abbia avuto”, ha dichiarato il segretario regionale di Anaao Assomed Gariele Gallone.

 

17 giugno 2013 |

Commenti chiusi.