LAVORO: NASCE AL MINISTERO COMMISSIONE SU OCCUPAZIONE FEMMINILE

(AGI) 24 gennaio 2014

Rimuovere gli ostacoli che impediscono una piena partecipazione delle donne al mercato del lavoro e sviluppare nuove proposte per favorire l’occupazione femminile migliorando la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro e riequilibrando le responsabilita’ genitoriali. Questo l’obiettivo del decreto firmato oggi dal ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, che istituisce una commissione ad hoc, composta da esperti in materia e coordinata dal vice ministro Maria Cecilia Guerra.
Il gruppo di lavoro, informa il ministero, al quale partecipano a titolo gratuito rappresentanti di amministrazioni pubbliche e del mondo scientifico e accademico, e’ incaricato di “formulare proposte per la modifica e l’integrazione della normativa, di individuare e studiare la trasferibilita’ delle migliori pratiche di conciliazione famiglia-lavoro delle imprese (con riferimento all’organizzazione e flessibilita’ degli orari di lavoro, alla flessibilita’ nelle scelte, al welfare aziendale e alla contrattazione di secondo livello) e di elaborare linee guida per lo sviluppo della rete dei servizi, rendendoli più’ vicini alle esigenze di conciliazione”. L’attivita’ della commissione, che sviluppera’ anche un confronto con le parti sociali e con i soggetti che hanno sviluppato esperienze di eccellenza in questo campo, si concludera’ al piu’ tardi entro meta’ maggio. Le proposte consentiranno al Governo di presentare una proposta di legge che colmi il ritardo del nostro Paese in questo campo, stimoli l’estensione delle migliori pratiche e consenta alle donne, ma non solo a loro, di conseguire una maggiore realizzazione delle loro aspirazioni lavorative e una migliore conciliazione tra tempi di vita e lavoro.

Commenti chiusi.