Anche le donne sul piede di guerra “Se non è 50 e 50 non è democrazia paritaria”

francesca guarnieri(1)

Donne sul piede di guerra per la legge elettorale. Da oggi parte una campagna sui socialnetwork che punta ad ottenere nella riforma la parità di genere per candidature e eletti. Le donne aderenti a oltre 50 associazioni femminili, a partire da “Se non ora quando”, inonderanno la rete con le loro foto esponendo un cartello che recita: “Se non è 50 e 50 non è democrazia paritaria”. E nella stessa direzione si muove la petizione lanciata da Valeria Fedeli, vicepresidente pd della Camera, per chiedere modifiche al testo che garantiscano la parità di genere. A firmarla, tra gli altri, Nadia Urbinati, Anna Maria Tagliavini, Chiara saraceno, Sabina Ciuffini, Michela Marzano, Emma Dante, Aurelio Mancuso Evelina Christillin.

enricavaleriacinziaudineemanuela ghi

nadiaphotographerLauraOnofrigiulianagiuliasilviaemanuela guarinodaniela de petrigianna pentenero

Commenti chiusi.