voto palese o passo indietro Appello alle parlamentari di tutte le forze politiche

“Se Non Ora Quando” chiede alle parlamentari di tutti i partiti di lavorare per ottenere il voto
palese sull’emendamento che riguarda l’alternanza uomo-donna nelle liste elettorali e il 50% di donne capilista.
“E’ chiaro – scrivono in una nota le donne di Snoq – che cosi’ com’e’ concepita ora la nuova legge elettorale non puo’ garantire la presenza paritaria delle donne e rischia di segnare un pericoloso passo indietro. E’ chiaro a tutte e a tutti che con il voto segreto l’emendamento non passera’. Non facciamoci confondere dagli insulti spesso a fondo sessista che in questi giorni occupano la scena, c’e’ da fare un’azione politica a mente lucida e un Parlamento con il 30% di donne la puo’ fare e la deve fare”.
“Lavorare trasversalmente per ottenere il voto palese sull’emendamento sulla democrazia paritaria e’ una buona azione politica – prosegue Snoq – perche’ se si vincera’ il paese guadagnera’ un governo equilibrato, se si perdera’ tutto sara’ più’ chiaro: chi e’ con noi, chi e’ contro di noi, e nella verita’ ci si muovera’ meglio per il futuro. Quindi si vincera’ comunque. E’ una partita importante per tutte e per tutti”. “Vogliamo un Paese migliore di quello che abbiamo, noi crediamo che uomini e donne veramente insieme, e non al seguito le une degli altri, lo possano migliorare. Diversamente sarebbe fatale per tutte” concludono.

Commenti chiusi.