Per il Time “persona dell’anno” sono le donne che denunciano molestie

La Stampa  6 dicembre 2017   –

Il settimanale Time ha designato “Persona dell’anno” le cosiddette “Silence Breakers”. Le donne che hanno rotto il muro del silenzio e denunciato le molestie sessuali che hanno subito sul lavoro, a cominciare dalle attrici. 

«The Silence Breakers. The Voices that launched a Movement» (coloro che hanno rotto il silenzio. Le voci che hanno lanciato un movimento) il titolo in copertina, con la foto di cinque donne (e il gomito di una sesta) vestite di nero: Sono l’attrice ha lanciato l’hashtag, Tarana Burke, le attrici Rose McGowan, Selma Blair e Ashley Judd e la cantante Taylor Swift.  

«Questo è il cambiamento sociale più rapido che abbiamo visto lungo i decenni, è iniziato con singoli atti di coraggio da parte di centinaia di donne – e anche di alcuni uomini – che si sono fatti avanti per raccontare le loro storie”, ha commentato oggi il direttore di Time Edward Felsenthal al programma “Today” della NBC. Lo scorso anno la copertina toccò a Donald Trump.

Commenti chiusi.