Settimana del Lavoro – Venerdì 25 maggio, giornata dedicata alle disuguaglianze di genere

Tra le molte disuguaglianze che caratterizzano il mondo del lavoro quella di genere è una delle più consolidate e riottose al miglioramento. Il genere continua a determinare differenti condizioni di accesso alle risorse, alle ricompense, alle chances sociali. La divisione sessuale del lavoro in famiglia e nei ruoli lavorativi è una delle variabili più incidenti sulla disuguaglianza tra donne e uomini cui si assommano i diversi profili di tutela socio-istituzionale e consolidate tradizioni di potere. Quanto è profonda questa disuguaglianza? Quali forme prende? Quali sono le maggiori difficoltà per realizzare una maggiore parità tra uomini e donne? La tecnologia informatica, dematerializzando il lavoro e rendendo virtuale il nesso tra lavoro e posto fisico di lavoro, può favorire l’uguaglianza tra uomini e donne?

programma

venerdì 25 maggio 2018

Polo del ‘900, Sala Conferenze corso Valdocco 4/A, Torino

ore 16 – 17 Lectio Omaggio a Luciano Gallino Pagine scelte Presenta Marco Brunazzi — Istituto Salvemini

Disuguaglianze di genere e disuguaglianze tra donne tra vecchi e nuovi lavori

Chiara Saraceno — Collegio Carlo Alberto di Torino 1

17.00 — 19.30 Nuove tecnologie, lavori e politiche di genere Seminario

Coordina Marcella Filippa — Fondazione Nocentini

Trasformazioni della struttura occupazionale e disuguaglianze di genere Linda Laura Sabbadini — Ricercatrice Istat

Tecnologie, tempo e conciliazione Anna Maria Ponzellini — Consulente Apotema,

Etica ed Economia Politiche di conciliazione tra lavoro per il mercato e lavoro di cura: il caso della Reale Mutua Nicoletta Maria Ruggieri — Responsabile relazioni sindacali Reale Mutua

Le molte “carriere” delle donne: dai lavori emozionali ai lavori digitali. Il tetto di cristallo è stato infranto ? Giulia Maria Cavaletto — Consigliera di Parità Regione Piemonte

Dibattito

21 – 23

Triangle di Costanza Quatriglio, Italia, 2014, 63’ Proiezione del film

Introduce Letizia Caudullo — Film editor in dialogo con Mariella Lazzarin— Storica del cinema Serata a cura di Fondazione Vera Nocentini

Barletta, 2011. A cento anni dall’incendio della fabbrica Triangle, quando nel 1911 prese fuoco l’ottavo piano del grattacielo di New York, le operaie tessili muoiono sotto le macerie. Estratta viva, Mariella assume su di sé tutto il peso del mondo. Con lei viviamo, in questo documentario, vincitore del Premio Cipputi 2014 al Torino Film Festival e del Nastro d’Argento 2015, il ritorno alla condizione preindustriale e la necessità di un nuovo inizio. 2

 

ISMEL promuove iniziative, seminari e conferenze per discutere il rapporto tra lavoro e innovazione. Un rapporto complesso da cui dipende il futuro di tutti noi.
Gli eventi previsti si concentrano in una vera e propria Settimana del Lavoro, che si tiene dal 21 al 25 maggio, con un ampio programma – conferenze, incontri, visite ad imprese, eventi artistici – dedicato quest’anno al tema Traiettorie tecnologiche, organizzazione e lavoro.
Le giornate della Settimana del Lavoro – dal lunedì al venerdì – sono costituite da un incontro pomeridiano articolato in due momenti: una LECTIO introduttiva a uno specifico tema e un SEMINARIO di approfondimento.

Ciascun appuntamento intende affrontare una rilevante questione politica e culturale di attualità.

Parallelamente al programma seminariale, lavoro_innovazione prevede altri due filoni di iniziative: le visite a imprese del territorio, particolarmente significative sotto il profilo dell’innovatività tecnologica ed organizzativa e gli eventi culturali, quali proiezione cinematografiche, spettacoli teatrali, concerti.

L’accesso a tutte le iniziative di lavoro_innovazione è gratuito, le visite alle aziende necessitano la prenotazione.

La Settimana del Lavoro è dedicata a Luciano Gallino, maestro riconosciuto per gli studi di sociologia del lavoro che, anche a partire dall’esperienza maturata a fianco di Adriano Olivetti, ci ricorda come il lavoro non possa essere considerato una merce soggetta a speculazioni di mercato, ma costituisca una delle componenti fondamentali per la dignità di un Paese e dei suoi cittadini.

Lavoro_innovazione è progettato e curato da un Comitato di Coordinamento, nominato da ISMEL, formato da Gian Carlo Cerruti, Aldo Enrietti, Mauro Zangola, con compiti di indirizzo. Il Comitato è affiancato da una Segreteria Organizzativa e ha il supporto del Presidente dell’Istituto, Giovanni Ferrero, e del Vice Presidente, Mario Corfiati.

qui il programma completo

Commenti chiusi.