LA LUNGA MARCIA DELLE DONNE

Linda Laura Sabbadini  – Prolusione al Quirinale  per la Giornata Internazionale della Donna

Sono molto onorata di essere qui, ringrazio il Presidente della Repubblica per l’invito. Hanno una grande forza le parole della Costituzione, quelle dell’art.3, nella loro chiarezza splendente, che centra il problema dell’uguaglianza tra uomini e donne, della pari dignità sociale e chiama la Repubblica a rimuovere gli ostacoli che limitano di fatto la libertà e l’uguaglianza. Alla forza delle parole dobbiamo affiancare la forza dei numeri, di quelli veri, rigorosi, ufficiali, che ci permettono di capire quanta strada abbiamo fatto nel perseguimento del sogno dell’uguaglianza di genere da quel lontano 1948.   Leggi il resto »

Toghe rosa: quelle che da grande volevano fare le avvocate

Altalex 8 marzo 2018

La Giornata internazionale della donna ricorre l’8 marzo di ogni anno per commemorare sia le conquiste (sociali ed economiche), sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state, e sono, purtroppo e ancora, oggetto in ogni parte del pianeta. In occasione della giornata della donna 2018 la nostra rivista dedica un contributo alle giuriste e, in specie, alle avvocate, auspicando che nel nostro paese, come in tutto il mondo, sia raggiunta una parità di genere, effettiva e concreta. Infatti le giuriste hanno il vantaggio, rispetto alle altre donne, di operare nell’universo Giustizia, quindi di conoscere le leggi e saper manovrare gli strumenti giudiziari. Anche se finora, unitamente alle innate caratteristiche umane che le contraddistinguono rispetto agli uomini (nonostante l’affermata parità sociale, non possiamo pretendere che siano abbattute le peculiarità biologiche e fisiologiche, come il senso di maternità, la ricettività, la tenerezza, l’empatia, la sensibilità, la delicatezza, e via dicendo), non è stato sufficiente per abbattere le discriminazioni. Leggi il resto »

La Giornata della donna, le violenze e il silenzio delle istituzioni

Lettera Donna  8 marzo 2018     di Cristina Obber

Femminicidio e figlicidio sono ancora crimini di serie B. E mentre la violenza dilaga, la politica tace. Da Pamela Mastropietro ad Amine Tiras, diciamo basta. Non solo l’8 marzo.

È l’8 marzo 2018 e le donne continuano a morire di femminicidio.

Si è appena chiusa una campagna elettorale in cui nessun leader si è assunto un impegno serio in tema di violenza contro le donne, nessuno ha dichiarato che una volta al governo avrebbe applicato la Convenzione di Istanbul, il documento dove tutto ciò che c’è da fare è scritto chiaramente, in attesa di buona volontà e finanziamenti. Neppure la morte di due bambine uccise da un padre violento ha scosso le coscienze di partito, nessuno ha chiesto ufficialmente conto del loro operato ai vertici delle forze dell’ordine, palesemente responsabili ancora una volta di aver sottovalutato le richieste di aiuto di una donna che ben sapeva quanto fosse pericoloso il marito, per sé e per le figlie. Leggi il resto »

8 marzo 2018

In occasione della Giornata Internazionale della Donna, la Città di Torino in collaborazione con le Circoscrizioni e le Associazioni del CCVD – Coordinamento Contro la Violenza sulle Donne, organizza una serie di iniziative dedicate all’universo femminile che si protrarranno per tutto il mese di marzo. Disponibile l’opuscolo (in aggiornamento) con il programma dettagliato di tutte le iniziative.