MADRE PER SCELTA – La tutela dei diritti delle donne nella rete dei consultori

C o n v e g n o  o r g a n i z z a t o  d a
Se Non Ora Quando?”Comitato di Torino   con il patrocinio del Consiglio Regionale del Piemonte e dall‘Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Torino

Venerdì 28 settembre 2018    dalle 9 alle 13.30
Sala Viglione    Palazzo Lascaris,    Via Alfieri, 15 – Torino

Modera:
Laura ONOFRI Presidente “Se Non Ora Quando?” Torino

ore 9.30 Saluti istituzionali
Nino BOETI Presidente Consiglio Regionale del Piemonte
Monica CERUTTI Assessora Pari Opportunità Regione Piemonte
Domenico ROSSI Presidente IV Commissione
Guido GIUSTETTO Presidente OMCeO Torino

Ore 10 Interventi
“La salute sessuale e riproduttiva: la situazione europea”
Enrica GUGLIELMOTTI “Se Non Ora Quando?” Torino
“Contraccezione e aborto oggi in Italia : confronto tra le Regioni”
Anna POMPILI A.M.I.C.A. (Associazione Medici Italiani Contraccezione e Aborto) Servizio
IVG Ospedale San Giovanni, Roma
“40 anni del Servizio Sanitario Nazionale: i Consultori in Piemonte”
Maria Rosa GIOLITO Responsabile Coordinamento Regionale Rete dei Consultori del
Piemonte
“L’esempio della Regione Emilia Romagna sulla preservazione della fertilità e la promozione
della salute sessuale, relazionale e riproduttiva degli adolescenti e dei giovani adulti. Una
buona prassi”
Roberta MORI Consigliera regionale Emilia Romagna
“La nuova delibera regionale sui servizi di consultorio”
Nadia CONTICELLI Consigliera regionale Piemonte

Ore 12 Conclusioni
Antonio SAITTA Assessore alla Tutela della Salute e Sanità Regione Piemonte Leggi il resto »

Il consultorio compie 40 anni

17 ottobre 2015
Centro Incontri Regione Piemonte corso Stati Uniti, 23 Torino

I Consultori Familiari istituiti con L.n. 405 del ’75, definiti nelle loro funzioni dalle Leggi Regionali n 39 del ’76 e dal Progetto Obiettivo
Materno-lnfantile adottato con Decreto 24 4.2000 articolano le loro attività su più fasce di popolazione: le donne, gli adolescenti, i giovani adulti, i bambini, svolgendo importanti funzioni socio-sanitarie Leggi il resto »

Lazio, «no all’obiezione nei consultori familiari»

l’Unità 24 giugno 2014 –

Niente più obiezione di coscienza nei consultori familiari per la prescrizione della pillola del giorno dopo, per la attestazione di gravidanza, per la certificazione della richiesta di interruzione di gravidanza volontaria e per l’inserimento della spirale. È una rivoluzione destinata a far discutere quella varata dalla Regione Lazio nel decreto del commissario ad acta, il governatore Nicola Zingaretti, «Linee di indirizzo regionali per le attività dei Consultori Familiari» dello scorso 12 maggio. Leggi il resto »