Era innocente la donna linciata per aver bruciato il Corano

Diretta news.it – 23 marzo 2015 –

Farkhunda, la giovane donna afghana barbaramente uccisa per aver bruciato il Corano, era in realtà innocente. La ragazza, affetta da gravi problemi psichici, è stata linciata dalla folla inferocita che l’ha travolta con calci, pungi e bastonate all’ingresso di una moschea di Kabul. Secondo gli aggressori la sua colpa era quella di aver dato alle fiamme diverse copie del testo sacro. Ma a quanto pare non era vero. Leggi il resto »