Cristina Comencini “ La denuncia non basta ora facciamo politica”

La Repubblica 3 febbraio 2018    – Silvia Fumarola

Abbiamo scelto di non fare nomi per denunciare l’intero sistema, perché gli abusi non riguardano solo le donne del cinema, ma tutte le donne». Cristina Comencini è tra le 124 che hanno firmato “Dissenso comune”, l’appello che unisce e divide.
Un manifesto bollato da Asia Argento come la lettera a Babbo Natale e poi in un’intervista al Fatto come «un modo per pulirsi la coscienza da questo silenzio assordante».
Signora Comencini, partiamo da qui: è un modo per pulirsi la coscienza?
«Il documento è molto articolato e lungo perché non nasce a ridosso degli eventi ma dopo lunga riflessione. Raccoglie tanti punti di vista. C’è voluto tempo.
Non è la presa d’atto del coraggio di molte donne, ma un ragionamento per capire quali ne siano le conseguenze. Per tutte, non solo per le donne del cinema. Per questo ha un peso politico».
Però la mancanza del nome di Asia Argento ha spinto Francesca D’Aloja, che aveva firmato il manifesto, a ritirare la sua adesione.

Leggi il resto »

Nastri d’argento, un premio speciale a Cristina Comencini

Repubblica.it  23 giugno 2015

Un Nastro speciale per Cristina Comencini. In una stagione segnata da una regia che, con affetto e ironia, ha celebrato un grande amore per il cinema di ieri, il direttivo nazionale dei giornalisti cinematografici (SNGCI) assegnerà un premio alla regista di “Latin lover”. Cristina Comencini riceverà il Nastro speciale durante la cerimonia di consegna dei Nastri d’Argento sabato 27 giugno al Teatro Antico di Taormina. Un premio “a un’autrice che tra regia e scrittura – si legge nella motivazione – ha avuto il coraggio di scelte forti, spesso controcorrente. Figlia d’arte ma soprattutto figlia, madre, sorella sempre in prima linea non solo nelle battaglie per il cinema di qualità, ma in una difesa continua delle ragioni e dei diritti delle donne”. Le giornaliste del SNGCI, soprattutto, sottolineano così anche il percorso della regista, la sua attenzione ai sentimenti e all’universo femminile e la sua tenacia in nome di quel “se non ora, quando” che è il suo motto anche nel cinema. In questo video, le immagini di backstage sul set di “Latin lover”.

http://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/nastri-d-argento-un-premio-speciale-a-cristina-comencini/205161/204250

“Latin Lover” il nuovo film di Cristina Comencini in uscita il 19 marzo

Saverio Crispo, il grande attore del cinema italiano, un genio, come lo definisce il critico Picci, è morto dieci anni fa. Le sue quattro figlie, avute da mogli diverse in altrettante parti del mondo, si radunano nella grande casa del paesino pugliese dove l’attore è nato. La figlia italiana con il compagno di cui è fidanzata clandestina. La figlia francese, con il più piccolo dei tre figli avuti da tre padri diversi. Leggi il resto »

Cristina Comencini: “Io, papà e le donne”

La repubblica 1 novembre 2014 – Guido Andruetto

Al Carignano la regista presenta “La scena”, con Finocchiaro e Monti, e parla del celebre film icona del padre Luigi: “Sono stata fortunata a crescere tra tante presenze femminili e a poterle raccontare”

Quante coincidenze si concentrano nel limitato tempo del passaggio in città di Cristina Comencini, che firma la regia del nuovo spettacolo “La scena”, da martedì al Carignano (fino al 16 novembre) nel cartellone del Teatro Stabile. Prodotto da Enfi Teatro e Michele Gentile con lo Stabile del Friuli, l’ultimo lavoro dell’autrice di “La Bestia nel cuore” si sofferma ancora una volta sull’universo femminile, raccontandolo con accenti e sottolineature frizzanti attraverso una commedia dalla comicità travolgente.

Al centro della scena, con le ambientazioni create da Paola Comencini, sorella della regista, due amiche profondamente diverse (Angela Finocchiaro e Maria Amelia Monti) stanno provando uno sketch teatrale in una tranquilla mattina domenicale. Nel loro spazio di intimità irromperà un giovane prestante con un viso da bambino (Stefano Annoni), che stravolgerà letteralmente la scena. Leggi il resto »

“LA SCENA” di Cristina Comencini

Arriverà il 4 novembre a Torino al Teatro Carignano l’ultima piece teatrale di Cristina Comencini “La scena” con Angela Finocchiaro, Maria Amelia Monti e Stefano Annoni

Due amiche mature leggono una domenica mattina una scena di teatro che una delle due deve recitare l’indomani.

I loro caratteri opposti si rivelano subito dal modo in cui sentono e interpretano il monologo: per Lucia, attrice, quelle righe raccontano fragilità e temibili tempeste dell’anima; per Maria, dirigente di banca separata e madre di due bambini, le tempeste della scena sono allegri ed erotici terremoti interni, occasioni di vita. Leggi il resto »