L’intervento al Senato di Valeria Fedeli sulle Unioni Civili

Signora Presidente, intanto credo che dobbiamo ricordare tutti che la nostra convivenza democratica si fonda sulla Costituzione e ritengo che essa per tutti in quest’Aula questa debba essere un faro. Io mi attengo, come hanno fatto altri, a uno degli articoli della Costituzione particolarmente significativi per la nostra discussione, cioè l’articolo 3 della Costituzione, ma non leggo la prima parte, bensì la seconda: «È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana». Eliminare gli ostacoli alla libertà e all’uguaglianza dei cittadini è quindi il nostro compito, il motivo per cui siamo qui oggi. Leggi il resto »

Basta scontri, pensiamo ai bimbi

Alcuni giorni fa le donne del movimento “Se non ora quando-libere” lanciano un appello firmato da diversi personaggi della cultura, della politica e dello spettacolo italiano. Il senso: Rifiutiamo di considerare la “maternità surrogata” un atto di libertà o di amore. (…) Facciamo appello alle istituzioni europee affinché la pratica della maternità surrogata venga dichiarata illegale in Europa e sia messa al bando a livello globale. Si accende un dibattito che cresce di giorno in giorno, che aggiunge altri temi al fuoco della polemica, coinvolgendo la discussione sul DDL sulle Unioni Civili . Finché i comitati territoriali dello stesso “Se non ora quando” (una trentina) prendono le distanze e rispondono – attraverso il blog del Corriere della Sera La 27esima Ora – con un diverso appello che finora ha raccolto quasi 700 firme: professori, scrittori, magistrati, parlamentari… I passaggi più significativi: In vista della discussione in aula parlamentare del ddl Cirinnà sulle unioni civili, si tenta di scombinare le carte in tavola, arrivando addirittura a proporre di modificare un testo frutto di una lunga mediazione tra i parlamentarti e gli uffici legislativi. (…) si utilizza il dibattito sulla maternità surrogata come una clava per abbattere la stepchild adoption (…). Il rischio è che il ddl Cirinnà elimini dal suo testo questa possibilità, che dovrebbe essere rinviata a uno specifico disegno di legge.

Ecco l’intervista della Vice Presidente Fedeli al Corriere della sera di oggi di
Giusi Fasano

Valeria Fedeli, vicepresidente del Senato, rompe il silenzio delle Istituzioni e per la prima volta interviene sull’argomento.
Il tema della gestazione per altri si è esteso ad altro, è diventato terreno di scontro su più fronti. Fra le femministe, fra le forze politiche, fra chi è a favore e chi no… Leggi il resto »