SALUTE RIPRODUTTIVA CONTRACCEZIONE E DIRITTI/3 – novembre 2019

Torna la nostra rubrica mensile dedicata alla SALUTE RIPRODUTTIVA, alla CONTRACCEZIONE e ai DIRITTI con una rassegna stampa di articoli internazionali su queste tematiche, curata da Cinzia Ballesio e Enrica Guglielmotti

E’ COMPARSO SULLA STAMPA

23 settembre 2019 uk government

Healthcare for everyone must prioritise women’s sexual and reproductive health and rights, says UK at UN General Assembly qui il link dell’articolo

Il segretario allo sviluppo internazionale, Alok Sharma, ha annunciato nuovi finanziamenti che forniranno a milioni di donne e ragazze l’accesso alla pianificazione familiare, un segno dell’impegno del Regno Unito nei confronti dei diritti delle donne e delle ragazze in tutto il mondo.

Leggi il resto »

SALUTE RIPRODUTTIVA CONTRACCEZIONE E DIRITTI/2 – ottobre 2019

Continuiamo con la nostra rubrica dedicata alla SALUTE RIPRODUTTIVA, alla CONTRACCEZIONE e ai DIRITTI con una rassegna stampa di articoli internazionali su queste tematiche, curata da Cinzia Ballesio

POLONIA: la criminalizzazione dell’educazione sessuale.

Il 15 ottobre scorso la Camera del Parlamento polacco ha votato a favore di un disegno di legge che vuole criminalizzare l’educazione sessuale, equiparandola alla pedofilia, proponendo pene fino a 5 anni di carcere per insegnanti, medici o addetti ai lavori attivi in progetti di insegnamento dell’educazione sessuale.

Il nuovo disegno di legge, dal fuorviante titolo STOP PAEDOFILIA, è stato proposto dal partito di estrema destra al governo, Diritto e Giustizia (PiS) e appoggiato dalla Conferenza episcopale polacca, una delle più conservatrici in Europa.

Leggi il resto »

SALUTE RIPRODUTTIVA, CONTRACCEZIONE E DIRITTI/1 settembre 2019

Continuiamo con la nostra rubrica dedicata alla SALUTE RIPRODUTTIVA, alla CONTRACCEZIONE e ai DIRITTI con una rassegna stampa di articoli internazionali su queste tematiche, curata da Enrica Guglielmotti

12 settembre 2019 -Opendemocracy I conservatori cristiani del Regno Unito si uniscono contro una disposizione che rende obbligatoria l’educazione sessuale

In questo articolo viene descritto un evento che i gruppi conservatori cristiani hanno organizzato contro una disposizione del Dipartimento dell’Educazione del Regno Unito che ha reso obbligatoria in tutte le scuole primarie l’Educazione alle relazioni, ed in tutte le scuole secondarie l’Educazione sessuale ed alle relazioni. Questo provvedimento era stato adottato a seguito di un vasta consultazione che ha coinvolto genitori, giovani ed esperti.

qui l’articolo integrale

23 settembre 2019- The Guardian Una Lettera inviata dagli Stati Uniti agli Stati membri dell’ONU per opporsi all’aborto

Si ritiene che gli Stati Uniti abbiano scritto agli Stati membri delle Nazioni Unite per esortarli a unirsi a una “coalizione in crescita” di paesi che si battono contro l’aborto, in quello che sembra essere l’ultimo tentativo dell’amministrazione Trump di far arretrare i diritti delle donne.

Leggi il resto »

Conferenza internazionale sulla popolazione e lo sviluppo

Come sta accadendo in altri paesi Europei, anche in Italia la stampa non sembra interessata alla prossima conferenza organizzata dalle Nazioni Unite in tema di diritto alla salute sessuale e riproduttiva, empowerment femminile e parità di genere.

E’ dal 1994, anno della 1° Conferenza Internazionale ONU sulla Popolazione e lo Sviluppo tenutasi al Cairo, che è stato individuato un Programma di Azione che ha riconosciuto questi temi come fondamentali per combattere la povertà e contribuire ad un miglioramento delle condizioni di vita nel mondo.

Chiediamo pertanto  alle giornaliste ed ai giornalisti, alle associazioni ed a chiunque sia sensibile a questi temi di dare notizia di quanto le Nazioni Unite stiano facendo e segnaliamo pertanto i seguenti siti

The Nairobi Summit on ICPD25 e The Nairobi Summit to Advance the ICPD Programme of Action UNFPA

Leggi il resto »

I risultati del nostro questionario sulle elezioni europee

Volete avere un quadro di chi e come hanno risposto al nostro questionario i Candidati e le Candidate alle elezioni europee? Leggete questo report che Stefania Graziani, sociologa, ha redatto per noi e andate a votare consapevolmente! Buon voto a tutte e tutti

Per quanto riguarda le elezioni europee i questionari compilati sono stati 3, 2 per la lista del Partito Democratico ed uno per la lista La Sinistra.

I candidati del Partito Democratico, un uomo e una donna, sono concordi nell’impegnarsi, se eletti, a sostenere una legislazione comunitaria che preveda il diritto all’aborto sicuro e legale, un’educazione sessuale adeguata per bambine e bambini e la contraccezione gratuita per tutte le donne.

Hanno dichiarato entrambi di conoscere il documento pubblicato dall’ EFP (Forum Parlamentare Europeo sulla Popolazione & lo Sviluppo) dal titolo “Ristabilire l’Ordine Naturale: un’Agenda per l’Europa” , e di essere disposti a diventare membri dell’EPF e ad impegnarsi per denunciare questa strategia e attivare gli strumenti necessari per fermarla.

Per risolvere il problema del gap salariale fra uomini e donne propongono entrambi di estendere la legge islandese sulla parità salariale obbligatoria entrata in vigore nel 2018. In particolare la candidata è favorevole all’applicazione di sanzioni per le imprese in presenza di disparità salariale a parità di incarico e di qualifica, sia in Italia che in Europa. Crede inoltre che sia necessario un’educazione alla parità di lungo termine, fin dalla scuola primaria e a tutti i livelli d’istruzione. Il candidato menziona anche “incentivi al rientro al lavoro con modalità flessibili (part-time), aumento del congedo di paternità, meccanismo sanzionatorio per i datori di lavoro che ricorrano alla pratica delle dimissioni in bianco, riconoscimento del valore economico del lavoro di cura”.

Leggi il resto »