DONNE CON LA A in Lombardia

Nell’ultimo anno il coordinamento regionale dei Comitati Se Non Ora Quando’ della Lombardia ha approfondito il tema del sessismo nel linguaggio, attraverso incontri e seminari, e ha valutato la possibilità di proporre anche nei loro territori il lavoro che a Torino ha portato alla realizzazione dei progetti “Potere alla Parola” e “Parlo e non discrimino”, in collegamento con la campagna nazionale SNOQ “Donne con la A”.
Da questo lavoro sfocia l’incontro “DONNE CON LA A” che si terrà alla

Casa delle Donne
via Marsala, 8
MILANO

Fermata Moscova: Linea verde MM2
Bus 43, 94 e N94

sabato 1 ottobre ore 10-13

Sono previsti interventi di:
Laura Onofri (giurista, Snoq Torino)
Barbara Mapelli (docente universitaria, Casa delle Donne di Milano)
Emanuela Ghinaglia (Snoq Lombardia)

Lo scopo dell’incontro è quello di avviare un confronto tra le donne delle associazioni milanesi e della Lombardia per condividere idee, progetti, proposte utili a sviluppare il tema nella Regione.

La partecipazione è gratuita; gradite le indicazioni e la conferma sulla partecipazione, per organizzare al meglio l’incontro. In particolare, su prenotazione sarà possibile fermarsi per il pranzo, per condividere a prezzi modici un gustoso buffet.
Vi aspettiamo!
Se Non Ora, Quando? – Lombardia

We want sex (equality) e Donne con la A: l’importanza delle differenze di genere nel linguaggio

RIGHTS VILLAGE

GLI EVENTI DEL 28 LUGLIO

Alle ore 18   We want sex (equality) e  Donne con la A: l’importanza delle differenze di genere nel linguaggio

Alle ore 22   Ukulele Turin Orchestra

I diritti delle donne, la lotta alla violenza di genere e il contrasto agli stereotipi: questi i temi che tratterà l’incontro “We want sex (equality)”, che si terrà giovedì 28 luglio alle ore 18 al Rights Village di Torino Esposizioni (ingresso da Viale Boiardo, lato Parco del Valentino). Marina Cosi, Presidente dell’Associazione di Giornaliste Gi.U.Li.A e Stefanella Campana, giornalista e scrittrice, presenteranno: “Donne elettriche: luce, nutrimento, energia”, Mostra fotografica che racconta l’energia, la forza e l’ironia delle donne, la consapevolezza e la volontà di essere protagoniste nel mondo. Parteciperanno: Maria Giulia Cavalletto, Consigliera Regionale di Parità e Elena Rosa, Presidente Associazione LOFFICINA.

Seguirà l’iniziativa “Donne con la A: l’importanza delle differenze di genere nel linguaggio” per riflettere sulla necessità di riconoscere la parità a livello lessicale, utilizzando il femminile ogni volta che si parla di una donna. Educare al rispetto delle differenze di genere nel linguaggio significa costruire insieme uomini e donne, il rispetto delle differenze tra i sessi. Le donne, presenti in tante professioni fino a poco tempo fa appannaggio solo degli uomini, chiedono di essere riconosciute.

Presiederà l’incontro Laura Onofri, Referente Comitato “SeNonOra,Quando?”. Interverranno: Linda Laura Sabbadini, Statistica sociale, Rachele Raus, Università degli Studi di Torino CIRSDe Centro Interdisciplinare di Ricerche e Studi delle Donne, Elena Bigotti, Avvocata Foro di Torino. Modera: Milena Boccadoro giornalista RAI.

Gli incontri sono a cura dell’Associazione LOFFICINA.

Dalle 22, l’Ukulele Turin Orchestra tornerà ad allietare il pubblico, con una selezione di brani in perfetto stile ‘anni 2000’.

Il Rights Village – ideato e organizzato da Concept Event in collaborazione con il Coordinamento Torino Pride, l’Associazione LOFFICINA e l’Associazione iNova – è aperto dal martedì alla domenica dalle ore 18. Gli eventi del Rights Village proseguiranno per tutto il mese di luglio, affrontando temi quali la non discriminazione, l’uguaglianza e le pari opportunità per tutti, in un contesto di aggregazione e divertimento. L’ingresso è gratuito, alcuni eventi che si svolgeranno nell’area Emiciclo saranno a pagamento.

Programma dettagliato e aggiornato su www.rightsvillage.it

POTERE ALLA PAROLA al Salone Internazionale del Libro per il 4° anno

POTERE ALLA PAROLA Donne con la A – comunicare la differenza
Bookstock Village

sabato 14 maggio, ore 13:00
Arena Bookstock

a cura di
Salone Internazionale del libro
SeNonOraQuando? Torino

con: Milena Boccadoro, Giusi Marchetta, Rachele Raus, David Riondino

Torna inoltre la collaborazione con la Scuola di Animazione di Cinema di Torino con un bellissimo corto che sarà
proiettato in anteprima nell’incontro con le scuole di sabato 6 maggio alle ore 13.00

Quest’anno Potere alla Parola, progetto per le scuole promosso e ideato dal comitato SeNonOraQuando? Torino in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino avrà come tema:
Comunicare la differenza per educare al rispetto delle differenze di genere nel linguaggio

“Anche se lo dice la grammatica italiana e lo sostiene l’Accademia della Crusca, si continua a far resistenza nel declinare al femminile una manciata di titoli professionali fino a poco tempo fa appannaggio solo degli uomini: non si dice ministra, deputata, prefetta ma è normale dire commessa, postina, operaia, infermiera. Leggi il resto »

DONNE CON LA A al SALONE DEL LIBRO

Potere alla Parola al Salone Internazionale del Libro 2016

sabato 14 maggio 2016 sarà presentato all’Arena del Bookstock Village  – V padiglione  il

Progetto per le scuole promosso e ideato dal comitato SNOQ Torino in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino

ospiti:  Rachele Raus, Giusi Marchetta e David Riondino – Laura Onofri per il Comitato SeNonOraquando? Torino

presenta: Milena Boccadoro 

sarà presentato il video ideato e realizzato dai ragazzi del Centro Sperimentale di Cinematografia corso di Animazione

IV Edizione  anno scolastico 2015-2016 COMUNICARE LA DIFFERENZA  per educare al rispetto delle differenze di genere nel linguaggio

 

In italiano le parole che finiscono in “o” al femminile prendono la “a”. Restano invariate quelle che finiscono in “e” che vengono però precedute dall’articolo femminile: la giudice, la presidente. Anche se lo dice la grammatica italiana e lo sostiene l’Accademia della Crusca, si continua a far resistenza nel declinare al femminile una manciata di titoli professionali fino a poco tempo fa appannaggio solo degli uomini: non si dice ministra, deputata, prefetta ma è normale dire commessa, postina, operaia, infermiera. Leggi il resto »

DONNE CON LA A La lingua italiana e il genere femminile

Domenica 17 maggio – ore 16,30
Padiglione 5, Spazio Book

DONNE CON LA A La lingua italiana e il genere femminile

Incontro con:

Marina Cosi vicepresidente di GIULIA,

Nicoletta Maraschio presidente onoraria dell’Accademia della Crusca, Giovanna Martelli consigliera della Presidenza del Consiglio in materia di Pari Opportunità,

Giorgia Serughetti co-autrice di “Vocabolaria’ presenta Stefanella Campana SeNonOraQuando? Torino

Per secoli l’uomo è stato il parametro intorno a cui si è organizzato l’universo linguistico Oggi si pone il problema di un adeguamento del lessico al cambiamento del ruolo della donna nella società.
potere alla parola 2015.ai