MAL’AMORE NO al Circolo KINTHALES

IN OCCASIONE DELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

L’Associazione KINNTHALES -Associazione di Promozione Sociale Culturale e Ricreativa dei Sardi in Torino

Sabato 19 Novembre 2016 alle ore 17,30

Presso la sede sociale dell’associazione

in Via Musinè n.5/7 Info 011 740227 – e-mail: kinthales@tiscali.it

riflessioni sul tema intervallate dalla lettura

presenta Maria Giuseppina Fois

responsabile coordinamento donne dell’associazione

Letture di poesie tratte dal libro MAL’AMORE NO,

Frammenti di un percorso amoroso

a cura di Maria Antonietta Macciocu e Stefano Vitale
illustrazioni di Albertina Bollati

intervengono:

Laura Onofri

Maria Antonietta Maccioccu

Albertina Bollati

A seguire rinfresco con prodotti della tradizione sarda

I PRODROMI ED I VOLTI DELLA VIOLENZA DI GENERE. COME RICONOSCERLI, PREVENIRLI, ARGINARLI.

Torino – 25 novembre 2016 – ore 9.30
Palazzo di Giustizia “Bruno Caccia” – Aula Magna “Fulvio Croce”

Mattino:
9.15 Saluti del Presidente della Corte d’Appello di Torino Cons. Arturo Soprano, degli assessori regionali Monica Cerutti, Giovanni Maria Ferraris
e dell’assessore comunale Marco Alessandro Giusta.
9.40 Introduzione del dr. Fulvio Rossi
9.50 Marilena Vottero Bernardina, psicologa della ASL TO 4: “La violenza assistita”
10.30 Patrizio Schinco, Responsabile del Centro Demetra e Coordinatore rete Sanitaria Accoglienza alle Vittime: “Il danno alla salute delle
vittime di violenza nelle relazioni intime: valutazione psico-fisica”
11.10 Mosè Lamolinara, responsabile ufficio laboratorio chimico e centro di riferimento analisi sostanze stupefacenti Arta Abruzzo:
“L’aggressività indotta da uso e abuso di alcool e sostanze stupefacenti – Metodi di riconoscimento e aspetti comportamentali connessi”
11.50 Umberto Oliva, avvocato: “il risarcimento del danno nella violenza di genere”
Dibattito

Pomeriggio:

Diritto comparato in tema di violenza: Esperienze virtuose e criticità a confronto:
14.30 Maria Acale Sanchez, catedratica di Derecho Penal – Departamento de derecho internacional publico, penal Y procesal
15.10 Maria Ongaro, legale francese del foro di Thonon les Bains
15.50 Carsten René Beul, avvocato e giurista tedesco
16.30 Fabrizio Filice, giudice del Tribunale di Vercelli e componente del Comitato Pari Opportunità: “Normativa italiana, adeguamenti alla
normativa sovranazionale, azioni positive e protocolli già in atto”
16.40 Raffaela Carena, legale del “Telefono Rosa”: “Il Fondo Vittime della Violenza”
Dibattito
Coordinatori e moderatori: dr. Fulvio Rossi, avv. Michela Malerba, avv. Maria Franca Mina, dr.ssa Silvia Vitrò, dr.ssa Valentina Sellaroli
L’incontro è aperto alla magistratura togata, alla magistratura onoraria e all’avvocatura
Sono possibili le iscrizioni:
-Per i soli magistrati sul sito della Scuola Superiore della Magistratura: dopo il log-in con nome utente e password, fate doppio clic su
“Formazione decentrata” (nella sezione “Offerta formativa”, colonna a sinistra dello schermo) e selezionate la Regione Piemonte
Per tutti sul sito www.giustizia.piemonte.it: alla sezione Incontri di studi “Iscrizioni e materiali” entro il 23/11/2016
Iscrizione avvocati del Foro di Torino: PROGRAMMA RICONOSCO

UNA COPERTA CONTRO LA VIOLENZA

In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne del 25 novembre, La Rete delle Donne, propone per “Una coperta contro la violenza” da un’idea dell’artista Patrizia Fratus, l’opera d’arte per combattere la violenza costruendo relazione.

 L’obiettivo del progetto d’arte collaborativa consiste nel creare una installazione collettiva, fatta da tantissimi quadrotti di lana, per dire basta alla violenza.

L’appello a realizzare ai ferri o all’uncinetto (con gli avanzi di lana di cui si dispone), uno o più moduli 50×50 uniti dal filo rosso, simbolo di passione ma anche di denuncia, per coprire tutta l’area di giardino antistante il Palazzo Comunale, è rivolto non solo a tutte le donne (nonne, madri, figlie, suore, anziane delle case di riposo) ma anche a quegli uomini che sanno sferruzzare. Leggi il resto »

Violenza donne: Empire e Onu illuminati di arancio

ANSA 24 novembre 2014 Alessandra Baldini

Il colore simbolo di futuro senza violenza. Un Women,”agire ora”

NEW YORK – Per la prima volta al tramonto del 24 novembre Empire State Building e palazzo dell’Onu si illumineranno dello stesso colore: arancione, il colore simbolo di un futuro senza violenza per le donne.

Una donna su tre ha subito violenze fisiche o sessuali, nella maggioranza dei casi da parte del suo partner o di una persona di casa. 120 milioni di bambine o ragazze minorenni sono state costrette ad atti sessuali a un certo punto della vita. 133 milioni di donne e ragazze sono vittime della mutilazione genitale femminile. “Il momento di agire e’ ora”, ha detto la direttrice esecutiva di UN Women Phumzile Mlambo-Ngcuka, ex vice-presidente del Sudafrica, secondo sui la violenza contro le donne puo’ e deve finire affrontandone le cause di fondo: l’ineguaglianza di genere. Leggi il resto »

Violenza contro le donne, commemorazione in Consiglio Comunale

La seduta del Consiglio Comunale di lunedì pomeriggio si è aperta con un minuto di silenzio in memoria di tutte le donne vittime di violenza.

Il Sindaco, le Consigliere e i Consiglieri hanno indossato un capo di abbigliamento di colore arancione, aderendo alla Campagna delle Nazioni Unite. L’arancione è infatti il colore simbolo scelto dall’ONU per un futuro senza più violenza sulle donne e “Orange the World”, è la campagna di sensibilizzazione lanciata da UN Women, agenzia delle Nazioni Unite in prima linea per i diritti di genere, in occasione della Giornata mondiale contro la Violenza sulle Donne 2015. Leggi il resto »