L’odore marcio del compromesso di Barbara Spinelli

Credo che le donne, debbano con sempre più forza occuparsi di temi alti, dei temi per i quali siamo scese in piazza quel 13 febbraio: la democrazia, la trasparenza della nostra politica, l’etica e la difesa dei diritti di tette e tutti. Questo articolo di Barbara Spinelli ci rafforza ancora una volta nella convinzione che starda da fare ce n’è ancora tanta.

da Repubblica, 17 luglio 2013

Siamo talmente abituati a considerare l’Italia un paese diverso, più sguaiato e uso all’illegalità di altre democrazie, che nella diversità ci siamo installati, e non chiediamo più il perché ma solo il come. Il perché conta invece, è la domanda essenziale se vogliamo capire chi siamo: non una nazione che fa delle leggi le proprie mura di cinta ma un paese immerso nell’anomia, nell’assenza di leggi scritte o non scritte. Leggi il resto »

L’italia non è un Paese per donne, nemmeno se Ministre

Ancora sul Ministero delle Parii Opportunità: questa volta per chiedere a gran voce che pretendiamo le dimissioni di tutti coloro che nel Governo, Ministri o Sottosegretari risultano inquisiti.

da Il Paese delle donne on line

Dopo le dimissioni di Josefa Idem, Enrico Letta ha distribuito le deleghe alle Pari Opportunità al sottosegretario al Lavoro Cecilia Guerra demolendo di fatto il Ministero delle Pari Opportunità e l’importante lavoro fin qui fatto in breve tempo da Josefa Idem, alla svelta e nella quasi totale indifferenza di una classe politica che ha ben altre irregolarità di cui rendere conto Leggi il resto »