… ma noi non ci lasceremo sospendere!

E’ della settimana scorsa la notizia che la professoressa Rosa Maria Dell’Aria, insegnante di italiano e storia in un istituto tecnico palermitano, è stata sospesa per “omesso controllo” sulla sua classe.

Ma qual è la sua colpa? Aver fatto il suo mestiere tenendo lezioni su temi che sono la Storia, le migrazioni, l’Italia dal 1922 al 1945, la Shoah ed aver “ permesso” la realizzazione di un lavoro di approfondimento dove un gruppo di allievi ed allieve con immagini, dati, riflessioni ha messo in relazione il Decreto Sicurezza con le leggi razziali del 1938.

Ma la legge che prevede il controllo sulle classi da parte degli insegnanti fa riferimento all’incolumità fisica dei ragazzi e non al lavoro didattico che può, anzi deve essere ispirato alla libertà di pensiero e di insegnamento. ( Articoli 21 e 33 della Costituzione Italiana)?

Tira una brutta aria ultimamente e compaiono, in ambiti diversi,  “zelanti servitori dello Stato” che “annusando” qua e là pensano di far contento “qualcuno”.

Leggi il resto »