Nomine dei “laici” al Csm e negli altri Consigli di garanzia: per la trasparenza delle procedure e il rispetto dell’art. 51 Cost.

QUESTIONE GIUSTIZIA   25 luglio 2018   – Tania Groppi

La lettera inviata dalle costituzionaliste ai Presidenti delle Camere pone il problema della elezione, da parte del Parlamento, di 21 uomini nelle 21 posizioni disponibili, in piena sintonia con l’esortazione del Capo dello Stato, che ha ricordato alla politica che il mondo «è composto da donne e da uomini, e non soltanto dal genere maschile»

Caso De Rosa, le italiane NON sono brave solo a fare quello

Huufington post 31 gennaio 2014 – Lucina Di Meco

Le italiane, si sa, sono brave solo a fare quello. In varianti diverse magari, ma quello. E’ questo che, secondo quanto riportato nella querela presentata da sette deputate del Partito Democratico, penserebbe Massimo de Rosa, deputato del MoVimento Cinque Stelle. Lo penserebbe e non si vergognerebbe neanche di dirlo, secondo quanto dichiarato dalle sette deputate, in una seduta in parlamento, davanti a testimoni. Leggi il resto »

Solidarietà a tutte le deputate oggetto degli insulti a sfondo sessista

Il Comitato di Se Non Ora Quando – Torino

esprime partecipazione e solidarietà a tutte le deputate oggetto degli insulti a sfondo sessista ricevuti da un deputato del movimento 5 stelle.
La violenza contro le donne ha tante facce, questa commessa ieri contro alcune rappresentanti in Parlamento, è fra le più insopportabili ed odiose .
Ancora una volta in questo Parlamento non ci si è avvalsi della normale dialettica politica , ma si è ricorsi ad offese e ingiurie intollerabili in qualunque contesto, ma maggiormente quando si è nel cuore delle Istituzioni.
La stessa solidarietà esprimiamo all’onorevole Lupo che è stata strattonata dal questore Dambruoso