Donne allo specchio. Paure, conflitti, desideri, sulle note di John Legend

ARTRIBUNE  19  luglio 2014  –

Nato come un videoclip, sdoppiatosi in un documentario. La musica è quella del brano di John Legend, “You and I”, mentre i volti e le parole sono di decine di donne, messe a nudo di fronte a se stesse. Ecco entrambi i progetti

 

Un’indagine sociale su piccola scala, costruita intorno a una domanda:  “What do you see when you look in the mirror?”. A rispondere, senza remore, né timidezze, piazzandosi dinanzi ad uno specchio, è un campione di donne. Sessantatre, per l’esattezza. I cui racconti finiscono in una documentazione filmica: un’opera d’arte relazionale figlia di un neofemminismo introspettivo? Leggi il resto »

Da grande voglio fare la programmatrice di videogame

La 27 ora Corriere della Sera.it – 11 giugno Marta Serafini

Il designer di videogiochi sta diventando uno dei lavori più redditizi negli Stati Uniti (il salario medio è di 72 mila dollari). Se le ragazze non studiano e non si formano per questo settore, rimangono tagliate fuori

Il 47 per cento dei giocatori videogame è di sesso femminile. Ma solo l’11% dei disegnatori e dei programmatori di questo settore è donna. Parte da questo dato l’iniziativa Girls make Games, un summer camp di tre settimane nella Silicon Valley per avvicinare le più giovani a questo mondo, iniziativa promossa da Learndistrict e rivolta alle giovani tra gli 11 e i 16 anni per creare una futura generazione di programmatrici e designer. Leggi il resto »