QUALCUNO DICA CHE QUEL GIOCO NON È UN GIOCO

CONCITA DE GREGORIO da La Repubblica 21 ottobre 2013

È COME stare pomeriggi interi al telefono, a canzonare il tempo a prenderlo in contropiede e ingannarlo. Una ragazza di sedici anni è una persona a cui la vita deve ancora succedere e non lo sa, e ha un po’ paura e un po’ fretta, e molto desiderio che passi veloce il momento e che arrivi quello, alla meta dei diciotto, in cui “nessuno mi può obbligare, ora”. Leggi il resto »