Abbattiamo il muro del silenzio

Save the children  5 luglio 2018  –  Luisiana Gaita

Violenza assistita, in 5 anni 427mila minori hanno visto le madri maltrattate dal compagno. Una su tre non denuncia

Per accendere i riflettori sul fenomeno Save the Children lancia oggi l’iniziativa di sensibilizzazione ‘Abbattiamo il muro del silenzio’, pubblicando un dossier che contiene inedite elaborazioni realizzate dall’Istat per l’organizzazione con un’ampia analisi qualitativa, oltre che quantitativa, del fenomeno e delle esperienze di violenza subìte dalle donne.  Leggi il resto »

Le equilibriste. La maternità tra ostacoli e visioni di futuro

Save the children –  11 maggio 2017

Il report annuale sulla condizione materna in Italia, un’analisi di come vivono le mamme oggi nel nostro Paese.

Come ogni anno, pubblichiamo il report sulla condizione materna in Italia, un’analisi completa, per quanto sintetica, di come vivono le mamme oggi nel nostro Paese.

Il benessere dei bambini è direttamente collegato a quello delle loro madri, tanto più se queste riescono a crescere nella loro dimensione personale, sociale e professionale. è importante quindi sapere come vivono oggi le mamme in Italia.

Le donne in Italia oggi diventano madri in un quadro piuttosto complesso dal punto di vista sociale, economico e soprattutto demografico: come sappiamo infatti l’Italia è un Paese che invecchia ed in cui si hanno sempre meno figli.

scarica qui il report

IL CAPITALE BAMBINO di Chiara Saraceno

La Repubblica 13 maggio 2013

CRESCERE in povertà economica condiziona moltissimo le opportunità lungo tutto il corso della vita: sul tipo di formazione, sulla salute, sul capitale umano e sociale. È in questa situazione in Italia un milione circa di bambini e ragazzi, il doppio di cinque anni fa, nella pressoché totale indifferenza della politica e assenza di politiche. Compensare lo svantaggio di nascere e crescere poveri è difficile. Lo è ancora di più se, non solo il reddito, ma anche le risorse essenziali perché i bambini e ragazzi possano sviluppare le proprie capacità cognitive, emotive, relazionali, non sono distribuite in modo da compensare gli svantaggi ma li rafforzano, come succede in Italia. Leggi il resto »