Tg, la catastrofe dell’auditel. L’origine con Fini, lo spread e “Se non ora quando?”

Ancora una volta…tutta colpa di SNOQ? ….ma in ogni caso è importante essere considerate un movimento di opinione incisivo!

Il Fatto Quotidiano – 7 gennaio 2016 – Stefano Balassone
Il Tg dell’ora di cena (da noi è quello delle ore 20) è, da quando esiste il flusso dei canali televisivi, il “parametro d’aggiornamento” rispetto al quale i cittadini/spettatori registrano gli eventi notevoli (il “cosa accade”) in quanto lista, gerarchia e interpretazione (da qui la parte essenziale svolta dalla identità della testata, cioè da quel “ti conosco mascherina” attraverso cui ogni spettatore filtra la narrazione soi disant obiettiva di ciascun notiziario). L’andamento di queste platee risente, ovviamente, di quel che accade nelle profondità del Paese. Leggi il resto »