Papà “baby sitter” e famiglia “paradosso” Riflessioni sul tempo delle donne

CorrieredellaSera.it La 27 ora – 29 settembre – Arianna Fontana

Tre giorni senza grida né timidi sussurri. È stato detto tanto con il giusto tono di voce. Pacato, sicuro, lieve e determinato. E allegro

Bello il tempo delle donne alla Triennale in questo fine settimana. C’era il sole fuori e dentro. Ho incontrato qualche amica e qualche amico, ho portato mio figlio e un suo amichetto ai laboratori per bambini, ho riflettuto, ho sorriso e ho anche riso. Ad esempio quando Lella Costa ha osservato che persino un padre bravo, il genere che dà il biberon e ti accompagna dal pediatra, agli amici che, durante un aperitivo, lo invitano a uscire anche il giorno successivo, spesso risponde: «non posso, domani sera devo fare il baby sitter». Leggi il resto »

Donne ai vertici: servono norme innovative per il lavoro domestico

La 27 ora 11 luglio 2014 – Massimo Gaggi

L’intervento ad Aspen di Indra Nooyi: bilanciamento tra carriera e ruolo di madre è una «fantasia». I figli le hanno detto che la giudicheranno per un ruolo solo: quello materno

Le donne in carriera possono farcela a colmare il gap con gli uomini nonostante il maggiore carico di impegni familiari? Al festival delle idee di Aspen, un raduno annuale di serissimi analisti dei principali problemi politici, economici e sociali, quest’anno si è discusso molto anche di struttura delle famiglie americane e del ruolo delle madri lavoratrici. L’anno scorso era stata il direttore generale di Facebook, Sheryl Sandberg, ad aprire il dibattito (non solo negli Stati Uniti) col suo ormai celebre libro «Facciamoci avanti» («Lean In», il titolo originale), nel quale ha cercato di spiegare alle donne come evitare gli ostacoli che rischiano di penalizzarle sul posto di lavoro. Leggi il resto »