All’asterisco, all’asterisco! Si salvi chi può!

Manuela Manera Linguista – SeNonOraQuando? Torino

Sabato mattina, 25 luglio 2020. Sul quotidiano «La Stampa» esce un trafiletto di Mattia Feltri intitolato “Allarmi siam fascistə”. Incuriosita, inizio a leggerlo, ma mi interrompo quasi subito. Alla frase “l’asterisco indica un plurale né maschile né femminile, poiché in italiano il plurale neutro finisce in -i, e coincide col maschile”, è evidente che chi scrive non conosce né il funzionamento del sistema linguistico italiano né le varie strategie che si tentano (a livello sperimentale) per superare il binarismo grammaticale m/f.

Leggi il resto »