EVA CONTRO EVA

un articolo di Paola Zaretti che induce a qualche riflessione

Sono qui per denunciare la violenza fra donne, per farla uscire dal privato, per darle spazio pubblico, dimensione politica. Per riconoscerla, nominarla, affrontarla.
di Paola Zaretti

“Adesso ho ben chiaro qual è il dramma tra donne: Il rapporto madre-figlia”
(Lonzi, Diario)
“Come è stata tormentosa la mia ricerca di rispondenza”
(Lonzi, Diario)

Capita, ogni tanto, di fare un bilancio su una certa esperienza. Se ne avverte l’esigenza.
Può capitare, naturalmente, che il resoconto non interessi a nessuno/a, e, in tal caso, la via per disfarsene, è presto trovata.
Sto in fb, da circa un anno e ci sono su invito di una cara amica, che si chiama Paola – proprio come me.
E solo quando scrivo o pronuncio il suo nome mi capita di entrare in risonanza con il mio – altrimenti estraneo – e ogni volta è sempre la prima volta. Sarà perché il nome è un significante, solo un significante che ci rappresenta: noi non siamo il nostro nome. Di qui un certo estraniamento. Leggi il resto »