L’UE fermi l’uscita della Polonia dalla Convenzione di Istanbul

Corriere della sera - La 27 ora - 8 agosto Laura Onofri Le ripercussioni sul piano concreto saranno molto ...

APPROVATE LE NUOVE LINEE GUIDA PER L'USO DELLA RU486

APPROVATE LE NUOVE LINEE GUIDA PER L'USO DELLA RU486 Comunicato SeNoNOraQuando - Coordinamento Nazionale Comitati APPROVATE LE NUOVE LINEE GUIDA PER L'USO DELLA RU486Esprimiamo grande soddisfazione per l'approvazione delle nuove ...

Il fondo per le casalinghe? Lo specchio degli stereotipi italiani

Il fondo per le casalinghe? Lo specchio degli stereotipi italiani Per la ministra Bonetti si tratta di un doveroso investimento sulle donne, che però rischia semplicemente di rafforzare un pregiudizio. ...

L'UE fermi l'uscita della Polonia dalla Convenzione di Istanbul

L'UE fermi l'uscita della Polonia dalla Convenzione di Istanbul Il Governo polacco ha iniziato il procedimento di recesso dalla Convenzione di Istanbul. Ci preoccupa questa decisione non solo per ...

Il “femminismo delle esperte” non basta: ora serve un grande movimento di donne

Il “femminismo delle esperte” non basta: ora serve un grande movimento di donne Corriere della sera - La 27 ora - Alessandra Bocchetti Adesso che si cercano soldi per far fronte alla più grande ...

L’UE fermi l’uscita della Polonia dalla Convenzione di Istanbul

9 Agosto 2020

Corriere della sera – La 27 ora – 8 agosto Laura Onofri

Le ripercussioni sul piano concreto saranno molto pesanti per le donne polacche, che infatti sono già scese in piazza e hanno dichiarato uno sciopero ad oltranza per contrastare la decisione del governo, che ha deciso di recedere dalla Convenzione di Istanbul, sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne. Sperando di ottenere lo stesso risultato del 2016, quando il Parlamento, dopo la grande marcia di protesta delle donne, respinse il disegno di legge che introduceva di fatto il divieto totale di interruzione di gravidanza.

Leggi il resto »

APPROVATE LE NUOVE LINEE GUIDA PER L’USO DELLA RU486

Comunicato SeNoNOraQuando – Coordinamento Nazionale Comitati

APPROVATE LE NUOVE LINEE GUIDA PER L’USO DELLA RU486
Esprimiamo grande soddisfazione per l’approvazione delle nuove linee guida per l’uso della RU486 appena emanate dal Ministero della salute.

A tutte e tutti coloro che hanno lavorato in questi anni va il nostro ringraziamento:

a noi donne singole e dei movimenti e delle reti che abbiamo incessantemente spinto in tal senso, al governo e al Ministro Speranza, consapevoli della difficoltà di reggere ai pesanti attacchi rivolti dai fronti conservatori e revisionisti.

Una buona notizia che ci fa sperare nella possibilità che ci siano finalmente le condizioni politiche per restituire alla legge 194 il suo significato primo, l’autodeterminazione delle donne, che non deve assolutamente essere messa in discussione.

Leggi il resto »

Il fondo per le casalinghe? Lo specchio degli stereotipi italiani

Per la ministra Bonetti si tratta di un doveroso investimento sulle donne, che però rischia semplicemente di rafforzare un pregiudizio. E non interviene alla radice del problema

Open – 8 agosto

Un fondo «interamente destinato alla promozione della formazione personale delle donne, e in particolare alle casalinghe». La misura del governo, inserita nel decreto Agosto varato ieri, ha l’obiettivo dichiarato di «attivare percorsi volti a favorire l’acquisizione di nuove competenze e l’accesso a opportunità culturali e lavorative». In altre parole, punta a fornire alle donne inattive gli strumenti necessari a trovare un’occupazione.

Leggi il resto »

L’UE fermi l’uscita della Polonia dalla Convenzione di Istanbul

2 Agosto 2020

Il Governo polacco ha iniziato il procedimento di recesso dalla Convenzione di Istanbul. Ci preoccupa questa decisione non solo per le donne polacche, ma anche per i diritti di tutte e tutti in Europa. Abbiamo quindi scritto ai vertici europei perchè con fermezza prendano una posizione nei confronti del Governo polacco e degli altri eventuali governi che vogliano intraprendere questa strada. Qui di seguito la lettera (inviata anche in inglese e in francese) e qui il link della petizione se vorrete sottoscriverla.

Leggi il resto »

Il “femminismo delle esperte” non basta: ora serve un grande movimento di donne

26 Luglio 2020

Corriere della sera – La 27 ora – Alessandra Bocchetti

Adesso che si cercano soldi per far fronte alla più grande crisi economica che il mondo ricordi e che ci travolgerà, su questo siamo tutti d’accordo, si parla convulsamente di miliardi. Se gli uomini rinunciassero a uno dei loro vizi più antichi, ne potremmo trovarne un bel po’, in casa , senza allontanarci troppo. Sapete quanto costa alla comunità la violenza degli uomini contro le donne? Costa 17 miliardi in un anno. E’ una stima del 2013, ora costerà di più. Ma non voglio parlare di violenza, voglio parlare di miliardi.


Da quando si parla di miliardi, quelli che dovrebbero arrivare dall’Europa per salvarci, le donne non contano più niente. Nessuno pensa di chiamarle ai tavoli dove si prendono decisioni. Ancora una volta gli uomini vogliono decidere da soli, per conto loro e per conto di tutti, come hanno sempre fatto. Le donne: utili ma non necessarie.
Svegliamoci dall’incantesimo, inutile aspettare il bacio del principe che non arriverà mai. “Ricostruzione” oggi è la parola corrente della politica, ma adesso non si tratta di “ri-costruire” si tratta di costruire un mondo diverso. Se oggi ormai stimiamo in anni l’acqua bevibile e l’aria respirabile, si deve cambiare registro in fretta. Il mondo dove pochi sono ricchissimi e molti sono poverissimi va a morte certa.

Leggi il resto »