Donne mica da ridire

Donne mica da ridire Promozione iniziativa ...

Anche i nomi di vie e corsi a Torino sono roba da uomini

Anche i nomi di vie e corsi a Torino sono roba da uomini La Repubblica 24 febbraio 2020 Cristina Palazzo Su 2200 strade in città solo 65 sono intitolate a donne e in ...

L'Agcom sanziona la Rai: "A Sanremo non è stata garantita la dignità femminile"

L'Agcom sanziona la Rai: HUFFPOST 21 febbraio 2020 Lo dice l’Agcom nella delibera di procedimento avviato per presunto inadempimento degli obblighi di servizio pubblico ...

Il carico mentale delle donne

Il carico mentale delle donne La Repubblica 21 febbraio 2020 di Michela Murgia Arriva in Italia con Laterza il libro a fumetti della vignettista francese Emma, ...

Noi non torniamo indietro nella battaglia contro l'Allontanamento Zero!

Noi non torniamo indietro nella battaglia contro l'Allontanamento Zero! Laura Onofri - SeNonOraQuando? Comitato di Torino Le dichiarazioni  dell’assessora Caucino ,non hanno bisogno di commento, talmente risultano offensive e sessiste nei ...

Anche i nomi di vie e corsi a Torino sono roba da uomini

La Repubblica 24 febbraio 2020 Cristina Palazzo

Su 2200 strade in città solo 65 sono intitolate a donne e in gran parte sono madonne, sante o regine Le ultime intitolazioni non cambiano di molto la percentuale: dal 2016 solo 8 su 44 al femminile

La toponomastica a Torino è roba da uomini. Più che in altre città italiane, anche Roma. Lo dicono i numeri, quelli in assoluto delle vie, solo 65 su oltre 2.200 sono intitolate a donne, di cui un terzo a madonne, sante e beate, e un altro terzo invece a regine, a patriote e a vittime delle lotte politiche e delle guerre e il resto divise tra letterate, donne dello spettacolo e artiste. E i nomi maschili? Quasi metà del totale, ossia 1.054.

Leggi il resto »

L’Agcom sanziona la Rai: “A Sanremo non è stata garantita la dignità femminile”

23 Febbraio 2020

HUFFPOST 21 febbraio 2020

Lo dice l’Agcom nella delibera di procedimento avviato per presunto inadempimento degli obblighi di servizio pubblico che ha portato a una sanzione di 1,5 milioni di euro

“Durante il Festival di Sanremo la Rai è stata carente nella particolare responsabilità richiesta al servizio pubblico di garantire la “dignità della persona” e nella rappresentazione dell’immagine femminile”. Lo afferma l’Agcom nella delibera a conclusione del procedimento avviato per presunto inadempimento degli obblighi di servizio pubblico (in particolare sul tema del pluralismo informativo) e che ha portato a una sanzione di 1,5 milioni di euro per l’azienda.

Leggi il resto »

Il carico mentale delle donne

La Repubblica 21 febbraio 2020 di Michela Murgia

Arriva in Italia con Laterza il libro a fumetti della vignettista francese Emma, “Bastava chiedere! Dieci storie di femminismo quotidiano”. Qui la prefazione della scrittrice italiana.

Sono stata cresciuta da due famiglie che, in sequenza, si sono occupate della mia crescita e della mia formazione, ciascuna con i suoi mezzi. Nonostante il fatto che una delle mie due mamme facesse un lavoro imprenditoriale che la portava fuori casa e l’altra fosse una casalinga, entrambe erano sposate a uomini che non avevano idea di dove fossero riposte le loro mutande.

Leggi il resto »

Noi non torniamo indietro nella battaglia contro l’Allontanamento Zero!

19 Febbraio 2020

Laura Onofri – SeNonOraQuando? Comitato di Torino

Le dichiarazioni  dell’assessora Caucino ,non hanno bisogno di commento, talmente risultano offensive e sessiste nei confronti di tutte le donne, madri naturali, adottive, affidatarie e non madri, risultano sgradevoli e deplorevoli perché prive della minima sensibilità, risultano preoccupanti se a farle è una rappresentante delle Istituzioni che ha deleghe così delicate come quelle alle Politiche della Famiglia, dei Bambini e della Casa, del Sociale e delle Pari Opportunità della Regione Piemonte

Purtroppo però, non stupiscono perché si inseriscono in un contesto in cui forze integraliste e illiberali continuano sistematicamente e in modo diffuso a porre sotto attacco le nostre libertà.

Leggi il resto »