MANIFESTI DI CHIVASSO: LA CGIL -TORINO CONTRO ATTACCHI ALLA LEGGE 194 E IN DIFESA DELLE DONNE

MANIFESTI DI CHIVASSO: LA CGIL -TORINO CONTRO  ATTACCHI ALLA LEGGE 194 E IN DIFESA DELLE DONNEMANIFESTI DI CHIVASSO: LA CGIL DI TORINO CONTRO I CONTINUI ATTACCHI ALLA LEGGE 194 E IN DIFESA DELLE DONNE, DELLA ...

23 FESTIVAL DELLE COLLINE TORINESI

23 FESTIVAL DELLE COLLINE TORINESIAnche quest'anno un ricco cartellone per il 23 Festival delle colline torinese. Qui tutto il programmma Per le amiche di SeNonOra Quando? ...

Pari Opportunità: la Cenerentola della politica

Pari Opportunità: la Cenerentola della politicaLaura Onofri A leggere  la notizia che all'on. Vincenzo Spadafora , deputato del Movimento 5 stelle,  è stata assegnata la delega a Pari ...

Muore suicida Bourdain, sui social insulti ad Asia Argento: anche questa è violenza!

Muore suicida Bourdain, sui social insulti ad Asia Argento: anche questa è violenza!Laura Onofri Neanche la morte ferma i violenti. Asia Argento  compagna dello chef suicida Anthony Bourdain,  è stata oggetto di attacchi sulla rete ...

#GIU' LE MANI DALLA CASA: neanche il DASPO ci ferma!

#GIU' LE MANI DALLA CASA: neanche il DASPO ci ferma!Laura Onofri Non volevo crederci finchè non ho letto il documento che più in basso  trascrivo. Trattare le Donne che sono andate ...

The Global Gag Rule (Regola del bavaglio globale)

9 giugno 2018

Queste informazioni sono state tradotte dal sito Engender Health, organizzazione senza fini di lucro che si occupa di salute riproduttiva nei paesi del terzo mondo e che documenta l’influenza ed i meccanismi di politiche contrarie all’aborto che passano attraverso la gestione e l’erogazione di aiuti da parte degli U.S.A. Viene in particolare analizzato il meccanismo dell “Global gag rule” (regola del bavaglio globale)

The Global gag rule (regola del bavaglio globale) altrimenti nota come “politica di Mexico City”, prevede che ogni organizzazione fuori dai confini nazionali che riceve aiuti dagli U.S.A. non abbia nulla a che fare con l’aborto. Medici, ostetriche ed infermieri/e di queste organizzazioni non potrebbero neanche pronunciare la parola aborto- ed ancor meno organizzare con i propri fondi servizi di interruzione di gravidanza- anche se questi servizi sono erogati in paesi dove l’interruzione di gravidanza è legale o se la donna lo richiede. Le organizzazioni che non si attengono a queste regole perdono i fondi erogati dagli U.S.A., comprese forniture essenziali di contraccettivi.

Fu il Presidente Reagan per primo a stabilire il “Global Gag Rule” nel 1984. Questo fu più tardi revocato dal Presidente Clinton, introdotto nuovamente dal presidente George W. Bush e revocato di nuovo dal Presidente Barack Obama nel 2009. Il presidente Donald J. Trump lo ha ripristinato nel 2017.

Impatto del “Global gag rule”

Sebbene il “The Global Gag Rule” volesse avere l’obiettivo di colpire chi eseguiva gli aborti, ha avuto conseguenze terribili per la salute e la vita delle donne povere e delle loro famiglie anche non avendo nulla a che fare con l’aborto. Leggi il resto »

Così la Spagna socialista sarà governata dalle donne

7 giugno 2018
La Repubblica 7 giugno 2018     Omero Ciai
La svolta Sánchez dopo Rajoy
Dall’Economia alla Difesa, 11 ministre di peso e solo sei uomini. In squadra due gay
È nato il governo rosa di Pedro Sánchez. Maggioranza schiacciante al femminile con undici ministeri affidati a donne e, soltanto sei, a uomini. Sette con il premier. Per la Spagna, e non solo, è la prima volta che le donne sono quasi il doppio degli uomini in un Consiglio dei ministri.
Ed è un segnale di discontinuità molto forte per un governo monocolore socialista che può contare con appena 85 deputati (su 350) in Parlamento. Alle donne vanno molti dicasteri chiave, dall’unica vicepresidenza che sarà affidata a Carmen Calvo, una costituzionalista di 61 anni, fino a Dolores Delgado, procuratrice dell’Audiencia Naciónal, esperta di terrorismo jihadista, diritti umani e giustizia universale, molto vicina all’ex giudice Baltasar Garzón, che guiderà la Giustizia.
Ma anche altri ministeri importanti come l’Economia – Nadia Calviño – o la Difesa – Margarita Robles. E poi Sanità, Lavoro, Istruzione. I dicasteri sono in tutto diciassette, quattro in più dell’ultimo governo Rajoy. Ma ieri sera, nella conferenza stampa, Pedro Sánchez, ha voluto sottolineare che ha resuscitato il ministero per la Cultura – abolito da Rajoy -, e aggiunto un ministero per la scienza affidato a un ex astronauta, Pedro Duque, 55 anni, che venne selezionato dall’Agenzia spaziale europea per far parte del primo team di astronauti e che viaggiò nello spazio nel 1998.

Leggi il resto »

Più donne nei CDA: seminari informativi a Asti, Cuneo e Vercelli

Prende il via da Asti il 28 maggio, prosegue il 5 giugno a Cuneo e l’11 giugno a Vercelli il ciclo di seminari informativi promossi dal tavolo di lavoro “Più donne nei CDA e nelle posizioni apicali”, per presentare le nuove attività mirate a valorizzare i talenti femminili e far emergere il potenziale tuttora inespresso..

Le azioni in corso riguardano l’avvio dell’informatizzazione della banca dati, per creare un “canale privilegiato” di visibilità per donne con alta formazione e/o esperienze professionali qualificate; il percorso formativo rivolto alle donne in programma in autunno a Torino; il piano di comunicazione per promuovere le opportunità offerte dal progetto. Leggi il resto »

A 40 ANNI DALLA APPROVAZIONE RIFLESSIONI E PROPOSTE SU TRE LEGGI INNOVATIVE

Corso dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Torino

9 giugno 2018 | Villa Raby   Corso Francia, 8 Torino

A 40 ANNI DALLA APPROVAZIONE RIFLESSIONI E PROPOSTE SU TRE LEGGI INNOVATIVE

„ACCERTAMENTI E TRATTAMENTI SANITARI VOLONTARI E OBBLIGATORI“

„NORME PER LA TUTELA SOCIALE DELLA GRAVIDANZA E SULL’INTERRUZIONE VOLONTARIA DELLA GRAVIDANZA“

„ISTITUZIONE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE“

Crediti ECM: 4 Evento n. 4196 – 231246 Obiettivo formativo nazionale: Appropriatezza prestazioni sanitarie nei Lea. Sistemi di valutazione, verifica e miglioramento dell’efficienza ed efficacia

08.30 – 09.00 Registrazione dei partecipanti

09.00 – 09.10 Introduzione, Dr. Guido Giustetto, Presidente OMCeO Torino

09.10 – 09.45 Lectio Magistralis: Il 1978 e la salute: tre leggi, tra politica e conflitto Emmanuel Betta, Storico – Università La Sapienza Roma

09.45 – 10.30 Legge 22 maggio 1978, anche in Italia l’aborto è Legale „Norme per la tutela sociale della gravidanza e sull’interruzione volontaria della gravidanza“ Moderatore: Rosella Zerbi Relatore: Silvio Viale Discussant: Mario Campogrande, Marco Massobrio

10.30 – 11.00 Coffee break

11.00 – 11.45 Legge N. 180 del 13 maggio 1978 – „Accertamenti e trattamenti sanitari volontari e obbligatori“ Moderatore: Ivana Garione Relatore: Vincenzo Villari Discussant: Antonio Macrì, Amedeo Bianco

11.45 – 12.30 Il Servizio Sanitario Nazionale a 40 anni dalla istituzione – Indicatori per il confronto con altri servizi sanitari Moderatore: Guido Giustetto Relatore: Giulio Fornero Discussant: Amedeo Bianco, Nerina Dirindin

12.30 – 13.30 Dibattito

13.30 – 14.30 Questionario ECM

RELATORI/MODERATORI Prof. Emmanuel Betta – Storico – Università La Sapienza Roma Dr. Amedeo Bianco – Senatore, Coordinatore della Commissione Etica e Deontologia dell’OMCeO di Torino Prof. Mario Campogrande – già Direttore Dipartimento Ginecologia e Ostetricia Osp. S.Anna Torino Prof.ssa Nerina Dirindin – Università di Torino, Scuola di Management ed Economia Dr. Giulio Fornero – Coordinatore Commissione Organizzazione Sanitaria, Accreditamento Istituzionale e Programmazione Professionale OMCeO Torino Dr.ssa Ivana Garione – Consigliera OMCeO Torino Dr. Guido Giustetto – Presidente OMCeO Torino Dr. Antonio Macrì – Psichiatra – Componente Commissione Organizzazione Sanitaria, Accreditamento Istituzionale e Programmazione Professionale OMCeO Torino Prof. Marco Massobrio – Professore emerito di ginecologia e ostetricia all’Università di Torino. Dr. Silvio Viale – Responsabile SSD Servizio Unificato IVG dell’AOU Città della Salute e della Scienza di Torino – Responsabile scientifico EXIT-Italia Dr. Vincenzo Villari – Direttore del Dipartimento di Neuroscienza e Salute Mentale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino Dr.ssa Rosella Zerbi – Consigliera Segretaria OMCeO Torino C

 

 

23 FESTIVAL DELLE COLLINE TORINESI

6 giugno 2018

Anche quest’anno un ricco cartellone per il 23 Festival delle colline torinese.

Qui tutto il programmma

Per le amiche di SeNonOra Quando? Torino, presentando questo coupon  stampato si potrà avere il biglietto alprezzo scontato di 11 euro anzichè 16.

mercoledì 6 e giovedì 7 giugno ore 20

Casa Teatro Ragazzi, Torino

Prima nazionale

VIENI SU MARTE

VicoQuartoMazzini

Durata 70’

Una giovane compagnia ci racconta la partenza di una delle migrazioni più iperboliche, quella sul Marte, e di una missione (forse impossibile?) che dovrebbe portare l’umanità a chiamare “casa” il pianeta rosso. Il tutto è liberamente ispirato a Cronache Marziane di Ray Bradbury.
Leggi il resto »