Pavia, l’università contesta Pillon ” Ritiri la sua legge”

La Repubblica 13 aprile 2019   –  Brunella Giovara

Ottocento firme di professori e studenti

Ma « c’era proprio bisogno di farlo venire qua? Cos’è? Una provocazione? » . L’università di Pavia invita il senatore leghista Simone Pillon a una tavola rotonda quasi pubblica, ed ecco gli studenti protestare, una ottantina di docenti prendere le distanze con un documento che lo accusa di aver partecipato al convegno di Verona, «che ha riunito movimenti globali antiabortisti, esponenti della destra radicale, cristiana e integralista». Leggi il resto »

La Quotidianità del Male. Sguardi e Narrazioni sulla Violenza Maschile nelle Relazioni Intime

Osservatorio MUSIC mutamento sociale e innovazione culturale

Dipartimento culture politica e società. Università degli Studi di Torino

“La Quotidianità del Male. Sguardi e Narrazioni sulla Violenza Maschile nelle Relazioni Intime”

Mercoledì 16 maggio 2018 Ore 09.15-17.30

Sala Lauree Blu Grande Campus Luigi Einaudi Lungo Dora Siena 100, Torino

 

 

P R E S E N T A Z I O N E

Ci sono silenzi dolorosi che nascondono il male. Le donne che subiscono violenza nelle relazioni intime fanno fatica a raccontare ciò che accade nella loro vita quotidiana. I dati Istat dell’ultima indagine sulla violenza segnalano un 40% di donne che, malgrado la gravità della loro situazione, non parlano con alcuno della violenza che stanno subendo dal partner maltrattante. Ci sono parole, invece, che amplificano il male.

Sono le parole che legittimano e giustificano la violenza maschile, che passano nel discorso pubblico, spesso veicolate dai media – sempre più social – e riecheggiate nelle campagne pubblicitarie. Leggi il resto »

Torino: svolta all’università, congedo parentale allo studente che diventa papà

La Repubblica      16 febbraio 2018                   Jacopo Ricca

Riconosciuta la parità di genere: tasse sospese per un anno

Gli universitari che diventano padri potranno chiedere il congedo come le loro colleghe donne. Svolta nella lotta per la parità di genere all’Università di Torino dove anche gli studenti padri potranno sospendere la loro carriera accademica senza pagare le tasse per un anno. La novità è prevista dal nuovo regolamento votato dall’ateneo di via Verdi che cerca di avere un linguaggio non discriminatorio: “Ci piace sottolineare questa cosa perché, oltre a essere un adeguamento formale, si combina anche con un cambiamento sostanziale – spiega il portavoce di Studenti Indipendenti, Federico Salvatore – Leggi il resto »

Violenze sessuali, se lo stereotipo gira anche tra gli studenti di Università e Politecnico

La Stampa  22 maggio 2017     – Fabrizio Assandri

All’Università e al Politecnico, tra gli studenti, “emerge ancora una cultura che non legittima, certamente, ma neppure stigmatizza con forza ogni forma di violenza di genere”. È il risultato emerso da un questionario sottoposto agli studenti – e il primo dato che fa riflettere è che a compilarlo (su circa 4mila studenti) sono state in maggioranza le donne. Anche il percorso di formazione in ateneo contro la violenza è stato seguito da una platea quasi tutta al femminile. Leggi il resto »

Meno donne nelle imprese, sviluppo economico più lento. Ecco perché abbattere il gender gap

L’ Huffington Post  8 dicembre 2016   –   Giornalista, scrittore e vicepresidente di Assolombarda

“A parità di merito assumiamo le donne”. Il buon esempio viene da Pisa, con un annuncio di Vincenzo Barone, direttore della Scuola Normale, una delle eccellenze universitarie italiane ed europee.

Ed è il segnale forte d’una tendenza a intervenire sul “gender gap” (il divario di carriere, ruoli, redditi e prospettive tra uomini e donne) che può contagiare non solo il resto dell’università, ma anche gli ambienti dell’economia, delle imprese, della finanza. Un acceleratore di trasformazioni positive.

“L’università è ancora un sistema maschile. L’assumere preferenzialmente donne, appunto a parità di merito, può essere una buona idea”, commenta Cristina Messa, rettore dell’Università Bicocca di Milano, una delle cinque rettori donna tra i 79 “magnifici” ai vertici degli atenei italiani. Leggi il resto »