Afghanistan, anche le attiviste dei diritti delle donne ai colloqui di Oslo con i talebani

Corriere della sera – La 27 ora Elisa Messina

Sono iniziati domenica 23 gennaio a Oslo in Norvegia i colloqui fra i talebani afghani e diplomatici occidentali, anche italiani, sulla crisi umanitaria in Afghanistan, dove milioni di persone sono a rischio fame. La delegazione dei talebani, guidata dal ministro degli esteri, Amir Khan Muttaqi, ha incontrato nella capitale norvegese rappresentanti di Stati Uniti, Francia, Germania, Italia, Unione europea e Norvegia. Dopo i rappresentanti politici, la delegazione afgana ha avuto oggi il primo incontro con i rappresentanti della società civile, comprese alcune attiviste dei diritti delle donne, per discutere di diritti umani e civili.

Leggi tutto

Vogliamo che sia donna ?

𝐒𝐮𝐥𝐥’𝐞𝐥𝐞𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐏𝐫𝐞𝐬𝐢𝐝𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐑𝐞𝐩𝐮𝐛𝐛𝐥𝐢𝐜𝐚“𝐕𝐎𝐆𝐋𝐈𝐀𝐌𝐎 𝐂𝐇𝐄 𝐒𝐈𝐀 𝐃𝐎𝐍𝐍𝐀?”

Pubblichiamo un documento dalle assemblee promosse dalla Casa Internazionale delle Donne di Roma e dalla Casa Delle Donne di Milano

𝐍𝐨𝐢 𝐟𝐞𝐦𝐦𝐢𝐧𝐢𝐬𝐭𝐞 𝐯𝐨𝐠𝐥𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐩𝐫𝐞𝐧𝐝𝐞𝐫𝐞 𝐥𝐚 𝐩𝐚𝐫𝐨𝐥𝐚 𝐢𝐧 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐨 𝐦𝐨𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐜𝐫𝐮𝐜𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐚 𝐯𝐢𝐭𝐚 𝐝𝐞𝐦𝐨𝐜𝐫𝐚𝐭𝐢𝐜𝐚 𝐝𝐞𝐥 𝐧𝐨𝐬𝐭𝐫𝐨 𝐩𝐚𝐞𝐬𝐞.La discussione sull’elezione del Presidente della Repubblica riguarda la natura e le forme della democrazia e il significato della Costituzione.

È la Costituzione che stabilisce il ruolo del Presidente quale coordinatore dell’equilibrio dei poteri: legislativo, esecutivo e giudiziario e deve rappresentare e garantire l’unità nazionale.

Leggi tutto

In nome della madre al Teatro Astra

IN NOME DELLA MADRE
Erri De Luca / Galatea Ranzi / Gianluca Barbadori

Da mercoledì 19 a domenica 23 gennaio 2022 – TEATRO ASTRA

PROMOZIONE! Presentando questa mail alla cassa del Teatro Astra, si ha diritto all’acquisto di un biglietto ridotto speciale al costo di € 12. Fino ad esaurimento posti disponibili.

In nome della madre è la storia, narrata in prima persona, di Miriàm, una ragazza della Galilea che ha una strana visione nella quale un angelo le annuncia che avrà un figlio e profetizza per lui un destino di grandezza. Subito dopo, la giovane scopre di essere incinta. Dopo qualche titubanza, decide di avvertire Iosef, il suo promesso sposo. Miriàm sa perfettamente che rischia di essere lapidata, ma rifiuta ogni menzogna, rivendicando il mistero della sua gravidanza e la sua assoluta buona fede. Iosef, anche in seguito ad un sogno premonitore, decide che le nozze avranno luogo come previsto, sfidando i benpensanti di Nazaret e le leggi del tempo. Intanto, gli odiati occupanti romani organizzano un censimento e per i giovani sposi si prepara un viaggio, lungo e difficile, a pochi giorni dal parto.

Facendo ricorso al linguaggio semplice e terso della poesia, Erri De Luca racconta la gravidanza di Miriàm/Maria. Il Talmud, oltre un decennio di studi biblici e gli storici romani gli forniscono dati preziosi per dare alla sua storia uno sfondo credibile. Ma non è un’urgenza storiografica, quella che muove De Luca. Piuttosto, è il desiderio di raccontare «qualcosa che non c’è»: una versione laica e poetica della nascita di GesùIn nome della madre è un testo pieno di “grazia”, che commuove e fa riflettere credenti e laici. La messa in scena intende creare un intimo momento di incontro col pubblico. Miriàm/Maria, donna oramai adulta che ha accettato con consapevolezza il destino di suo figlio, desidera condividere con noi la sua esperienza personale, senza fronzoli, invitandoci a ritrasmettere il suo messaggio di amore, coraggio e speranza.


Clicca QUI per la scheda completa
ORARIO SPETTACOLI: mer h 19.30, gio-ven-sab h 21, dom h 17 / DURATA 60 min

Di Erri De Luca
con Galatea Ranzi
regia Gianluca Barbadori
costume Lia Francesca Morandini
produzione Teatro Biondo Palermo / in collaborazione con Soc. Coop. Ponte tra Culture, Amat – Associazione Marchigiana Attività Teatrali / con il patrocinio di Regione Marche

Presidio promosso dalle femministe toscane

Aderiamo al presidio promosso da associazione femministe toscane che si terrà il 18 gennaio sotto la sede della Regione Toscana. 

Si vuole  evidenziare il fatto che ad oggi, la Toscana,  non ha ancora voluto recepire le linee guida del ministero della sanità sull’IVG farmacologica, non la fa praticare  anche nei consultori (oltre ovviamente a non potenziarli) e non prende in considerazione la richiesta di ridurre ad uno solo gli  accessi per l’IVG farmacologica (come già avviene nel Lazio).

No a Roberta Metsola, deputata maltese del Pp, convinta e dichiarata antiabortista.

Abbiamo scritto agli Europarlamentari per chiedere di non votare alla Presidenza del Parlamento europeo Roberta Metsola, convinta e dichiarata antiabortista.

Di seguito il testo della lettera

“Gentile Europarlamentare,

con questo documento ci uniamo all’appello degli attivisti della campagna “Libera di Abortire” dei Radicali italiani per chiederle di non votare alla Presidenza del Parlamento europeo Roberta Metsola, deputata maltese del Partito popolare europeo, convinta e dichiarata antiabortista.

Il 24 giugno del 2021 il Parlamento europeo ha approvato con 378 voti a favore il Rapporto Matic, che stabilisce che l’aborto è un diritto umano, e che l’obiezione di coscienza equivale alla negazione di assistenza medica. E’ stato un passo fondamentale per la tutela dei diritti sessuali e riproduttivi di tutte le donne dell’Unione europea, alle quali deve essere garantito l’accesso alla contraccezione, alla procreazione medicalmente assistita e all’aborto, come prestazione sanitaria essenziale.

Non può essere quindi Roberta Metsola a rappresentare tutti i cittadini dell’Unione europea, e la sua elezione segnerebbe un pericoloso passo indietro nella storia di questa fondamentale istituzione.

Tantopiù che il Parlamento europeo ha duramente condannato a novembre del 2021 la sentenza del Tribunale costituzionale polacco che il 22 ottobre del 2020 ha reso illegale l’aborto anche nei casi di gravi e irreversibili malformazioni del feto, imponendo un divieto difatto totale di abortire. La risoluzione di condanna è arrivata dopo la morte per shock settico di una donna polacca alla quale i medici, agendo secondo la sentenza del Tribunale costituzionale, non hanno praticato un aborto terapeutico, aspettando la morte del feto in utero.

Ricordiamo che Malta, il paese di Roberta Metsola, rimane l’ultimo e unico paese dell’Unione europea in cui l’aborto è illegale senza alcuna eccezione.

L’estremismo religioso antiabortista non colpisce solo i diritti delle donne, è una minaccia allo stato di diritto e al processo di unificazione politica dell’Unione europea, alla sua laicità e alla sua indipendenza.

Pertanto Roberta Metsola non può essere eletta Presidente del Parlamento europeo!

SeNonOraQuando?Torino

17 gennaio 2022

Berlusconi al Quirinale, l’appello di ‘Se non ora quando’: “No al simbolo del più stantìo maschilismo”

Repubblica.it 16 gennaio 2022 – Valeria Forgnone

Il coordinamento nato nel 2011 rompe il silenzio e torna a farsi sentire contro la candidatura del Cavaliere al Colle

Dopo il Popolo Viola, i vignettisti, contro le ambizioni quirinalizie di Silvio Berlusconi si schierano le donne di ‘Se non ora quando’. Rompe il silenzio il coordinamento delle donne, nato nel 2011 a difesa e per l’applicazione delle leggi che tutelano le donne e i soggetti deboli, e tornano a farsi sentire perchè “non è più possibile rimanere silenziose dinanzi all’umiliazione inflitta all’Italia e all’Europa, dalla ufficializzazione della candidatura di Berlusconi alla presidenza della Repubblica da parte dell’intero centrodestra”, scrivono in una lettera-appello per dire ‘no’ all’ipotesi che il leader azzurro diventi il nuovo capo dello Stato.

Leggi tutto

Tutto il nostro meglio

inGenere 23 dicembre 2021 Barbara Leda Kenny Claudia Bruno

Il nostro sguardo sul mondo e sulla ripresa, sulla salute e sulla vita delle donne, sulla parità. Il 2021 di inGenere raccontato in un editoriale

Dalle elezioni americane alla prima donna Mapuche alla guida della costituente in Cile, passando per la sessantacinquesima sessione della Commissione delle Nazioni Unite sullo stato delle donne, la Cina dei tre figli, l’economista che a Seattle ha sfidato Amazon, la legge sull’aborto in Texas e quello che le donne dicono a Istanbul, il 2021 ci ha permesso di rinnovare il nostro sguardo sul mondo e sugli accadimenti in corso a livello internazionale.

Abbiamo fatto del nostro meglio per seguire il dibattito sulla ripresaoffrendo dati, analisi e strumenti, portando le nostre “istruzioni per uscire dalla crisi” alla Camera dei Deputati quando la definizione del Piano nazionale di ripresa e resilienza era ancora al suo inizio. E stando attente a quello che nel frattempo accadeva negli altri paesi, dentro e oltre l’Europa.

Leggi tutto

Rassegna Stampa SNOQ? dicembre 2021

Pubblichiamo una Rassegna Stampa con i link agli articoli da noi selezionati nell’ ultimo mese, relativi alle tematiche di genere.

Datatestatalinkautrice/autoreargomento
30 dicembre 2021ANSAhttps://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2021/11/30/quirinale-una-donna-al-colle-storia-di-una-lunga-rincorsa-_a49e174e-af62-41c0-806a-3685023bb855.htmlYasmin InangirayQuirinale: una donna al Colle, storia di una lunga rincorsa Voti a Cederna e Tina Anselmi. Record Iotti con 256 preferenze
23 dicembre 2021Equal -Diritto anti discriminatoriohttps://www.dirittoantidiscriminatorio.it/la-prevalenza-del-patronimico-e-una-discriminazione-istituzionale/Pina RifioratiL’automatica attribuzione del patronimico ai figli nati nel matrimonio e fuori dal matrimonio è una discriminazione codificata dal nostro ordinamento a danno delle madri, espressione di retaggi culturali che si perpetuano nel nostro Paese e che trovano radici nella concezione romanistica della famiglia basata sulla potestà maritale.
20 dicembre 2021Huffington Posthttps://www.huffingtonpost.it/entry/violenza-di-genere-benevento-ma-non-solo-appena-il-12-delle-procure-ha-un-pool-specializzato_it_61c0a677e4b0c7d8b892e8c5Federica OlivoViolenza di genere, Benevento ma non solo: appena il 12% delle procure ha un pool specializzato Una pm ha chiesto di archiviare accusa di stupro perché “l’uomo deve vincere le resistenze”. Un dossier parlamentare sul femminicidio evidenzia le lacune del sistema giustizia sul tema
20 dicembre 2021Huffington Posthttps://www.huffingtonpost.it/entry/quando-una-donna-non-dice-esplicitamente-si-e-no_it_61c0becfe4b04b42ab631961  Valeria ValenteQuando una donna non dice esplicitamente sì, è no Riflessioni sul provvedimento della pm di Benevento
20 dicembre 2021The Visionhttps://thevision.com/cultura/mascolinita-precaria/  Giuseppe PorrovecchioL’idea di essere un “vero” uomo genera paura e vulnerabilità e impedisce a tutti di essere liberi
19 dicembre 2021Huffington Posthttps://www.huffingtonpost.it/entry/il-pm-su-una-denuncia-di-violenza-fatti-carnali-che-devono-essere-ridimensionati_it_61bf7b4ce4b04b42ab610ce5 Il pm su una denuncia di violenza: “Fatti carnali che devono essere ridimensionati” Chiesta archiviazione a Benevento sulla denuncia di una donna per violenza da parte del marito. L’uomo deve “vincere quel minimo di resistenza”
19 dicembre 2021La Repubblicahttps://napoli.repubblica.it/cronaca/2021/12/19/news/benevento_il_pm_scagiona_il_marito_violento_quel_coltello_alla_gola_era_uno_scherzo_-330799428/?ref=RHTP-BH-I322793271-P2-S5-T1Conchita SanninoIl pm scagiona l’ex marito che costrinse la moglie a un rapporto: “Gli uomini devono vincere la naturale resistenza delle donne. E quel coltello alla gola era uno scherzo”
18 dicembre 2021Valigia Bluhttps://www.valigiablu.it/bell-hooks-femminismo/  Giusi PalombaFemminismo nero, classe lavoratrice e pensiero critico: l’imponente eredità di bell hooks
16 dicembre 2021The Visionhttps://thevision.com/attualita/hijab-donne/  Fatima El MouhPer noi il velo è una scelta, non un’imposizione. la libertà non finisce ai confini dell’occidente.
16 dicembre 2021Huffington Posthttps://www.huffingtonpost.it/entry/chiara-saraceno-con-salari-indecenti-e-precari-fare-figli-e-un-rischio-la-morale-dei-politici-non-serve_it_61bb033ee4b0bf370336a2d9Livia Paccarié“Per fare figli serve un orizzonte davanti, in Italia espone a rischi” Chiara Saraceno a Huffpost sulla crisi della natalità: “Adulte sempre più tardi, immerse in una cultura di genere asimmetrica. È complicato per le donne essere madri”
15 dicembre 2021La 27esima ora/il Corrierehttps://27esimaora.corriere.it/21_dicembre_15/fortissime-prima-puntata-podcast-che-racconta-altro-genere-forza-d4cbdc68-5d0b-11ec-b726-1eb27041da48.shtmlGreta Privitera«Fortissime», la prima puntata del podcast che racconta un altro genere di forza
13 dicembre 2021The Visionhttps://thevision.com/attualita/vagoni-treni-donne/  Jennifer GuerraIstituire vagoni per sole donne è inaccettabile. La violenza non si combatte con la segregazione.
13 dicembre 2021Linkiestahttps://www.linkiesta.it/2021/12/suore-abusi-monasteri-libro/  Francesco Lepore  Il velo squarciato. Il libro che denuncia gli abusi sulle donne nelle congregazioni femminili Il vaticanista Salvatore Cernuzio raccoglie 11 testimonianze (nove ex suore e due ancora professe) e apre spiragli su una realtà inabissata: quella dei soprusi psicologici, emotivi, fisici compiuti da chi detiene ruoli di autorità o di potere in contesti sacri.
12 dicembre 2021La Repubblicahttps://www.repubblica.it/dossier/economia/working-woman/2021/12/12/news/voglio_guarire_le_donne_dalla_sindrome_dell_impostore_-329605329/?ref=RHTP-VS-I270681073-P12-S5-T1Luisa Grion“Voglio guarire le donne dalla sindrome dell’impostore”. Annamaria Barrille è la prima donna in 101 anni ai vertici di Confagricoltura. Porterà il satellitare nei campi e insegnerà alle colleghe a non sentirsi in colpa se fanno carriera.
09 dicembre 2021Il Manifestohttps://ilmanifesto.it/la-pink-house-ultima-trincea-dellaborto-negli-stati-uniti/   La Pink House, ultima trincea dell’aborto negli Stati uniti Usa. L’unica clinica che pratica Ivg in Mississippi, al centro del caso alla Corte suprema
08 dicembre 2021La Repubblicahttps://torino.repubblica.it/cronaca/2021/12/08/news/movida_a_santa_giulia_il_cartello_sessista_scatena_la_protesta_blitz_femminista_nel_locale_il_titolare_si_scusa-329457697/Carlotta RocciTorino, cartello sessista fuori dal locale della movida: femministe mobilitate, il titolare si scusa
08 dicembre 2021La Repubblicahttps://milano.repubblica.it/cronaca/2021/12/08/news/treni_donne_petizione_violenza_sessuale-329490979/?ref=RHTP-VS-I270681067-P19-S10-T1   Violenze sessuali, sì a carrozze per sole donne sui treni: quasi 1000 firme in due giorni per la petizione online
08 dicembre 2021La Repubblicahttps://www.repubblica.it/robinson/2021/12/08/news/arena_robinson_l_attivista_polacca_iwona_wyszogrodzka_la_polonia_oggi_ha_poche_cose_di_cui_andare_orgogliosa_-329443937/?ref=RHTP-BG-I328730463-P5-S7-T1Gabriele Di DonfrancescoArena Robinson, l’attivista polacca Iwona Wyszogrodzka: “La Polonia oggi ha poche cose di cui andare orgogliosa”
07 dicembre 2021Collettivahttps://www.collettiva.it/copertine/lavoro/2021/12/07/news/occupazione_femminile_questa_sconosciuta-1707232/  Esmeralda RizziOccupazione femminile, questa sconosciuta. La pandemia ha solo peggiorato una situazione già grave. Secondo gli ultimi dati dell’Istat, su 271 mila occupati in più dell’anno, oltre due terzi sono uomini Gli ultimi dati sul lavoro hanno riproposto il tema della crisi dell’occupazione femminile. Un tema non nuovo sul quale l’emergenza pandemica ha prodotto un effetto fortemente peggiorativo.
07 dicembre 2021In Generehttps://www.ingenere.it/news/la-disuguaglianza-e-una-scelta-politica   “La disuguaglianza è sempre una scelta politica”, a dirlo è Lucas Chancel, autore principale del nuovo World Inequality Report appena diffuso dal World Inequality Lab, che presenta i dati aggiornati sulle disuguaglianze nel mondo analizzandole per distribuzione della ricchezza, reddito, genere e ambiente.
06 dicembre 2021In Generehttps://www.ingenere.it/articoli/infanzia-ha-bisogno-di-servizi-di-qualita  Laura BrancaL’infanzia ha bisogno di servizi di qualità Un buon servizio all’infanzia è fatto di asili di qualità, che significa anche diritti delle persone che ci lavorano. Quindi salari adeguati, formazione continua, personale sufficiente e tempi di lavoro più distesi.
03 dicembre 2021Valigia Bluhttps://www.valigiablu.it/donne-aborto-italia/  Anastasia MartinoIn Italia le donne sono davvero libere di abortire? È tempo di rivedere la legge e questa volta andare fino in fondo
03 dicembre 2021Huffington Posthttps://www.huffingtonpost.it/entry/braccialetto-elettronico-e-inchiesta-anche-senza-denuncia-le-nuove-misure-contro-la-violenza-sulle-donne_it_61aa0948e4b044a1cc2224fe Braccialetto elettronico e inchiesta anche senza denuncia: le nuove misure contro la violenza sulle donne. Il cdm approva il nuovo disegno di legge. Arcidonna: “Bene il pacchetto del Governo”
02 dicembre 2021Huffington Posthttps://www.huffingtonpost.it/entry/quella-della-corte-suprema-usa-non-e-solo-una-sentenza-sullaborto_it_61a8cf7ae4b0f398af1d807d  Massimo TeodoriQuella della Corte Suprema Usa è molto di più di una sentenza sull’aborto Numerose le implicazioni che vanno oltre la specifica decisione sulla legge che restringe la liceità del diritto nello Stato del Mississippi
01 dicembre 2021Fanpagehttps://www.fanpage.it/esteri/la-polonia-pensa-a-una-nuova-stretta-sullaborto-amnesty-ennesimo-attacco-ai-diritti-delle-donne/  Annalisa GirardiLa Polonia pensa a una nuova stretta sull’aborto, Amnesty: “Ennesimo attacco ai diritti delle donne” Oggi il Parlamento polacco discute una proposta di legge avanzata dal movimento Pro – Right to Life Foundation che cerca di equiparare l’aborto all’omicidio, aumentando ancora di più le pene: si andrebbe dai 5 ai 25 anni di carcere. E, in alcuni casi, all’ergastolo.
01 dicembre 2021The Visionhttps://thevision.com/attualita/delitto-onore/  Mattia MadoniaA 40 anni dall’abolizione del delitto d’onore non abbiamo cambiato la cultura che lo ha generato
01 dicembre 2021Huffington Posthttps://www.huffingtonpost.it/entry/corte-suprema-aborto_it_61a7c6cae4b0ae9a42b7098e  Giulia BelardelliIl diritto all’aborto in bilico in America, 50 anni dopo Roe v. Wade. La Corte Suprema a maggioranza conservatrice orientata ad accogliere una legge del Mississippi, contro il volere di Joe Biden
01 dicembre 2021La Repubblicahttps://www.repubblica.it/esteri/2021/12/01/news/sfida_di_varsavia_sui_diritti_arriva_il_superprocuratore_per_le_gravidanze_interrotte-328574494/?ref=RHTP-BH-I322793271-P2-S9-T1Tonia MastrobuoniSfida di Varsavia sui diritti: arriva il Superprocuratore per le gravidanze interrotte
01 dicembre 2021La Repubblicahttps://www.repubblica.it/esteri/2021/12/01/news/udienza_corte_suprema_usa_aborto-328552445/?ref=RHTP-BH-I322793271-P2-S4-T1Anna LombardiNegli Usa assalto finale all’aborto: la Corte Suprema pronta a vietarlo
01 dicembre 2021Direhttps://www.dire.it/01-12-2021/689810-schwa-per-un-italiano-piu-inclusivo-la-linguista-inaccettabile-le-desinenze-indicano-il-sesso-non-il-genere/Laura Monti‘Schwa’ per un italiano più inclusivo? La linguista: “Inaccettabile, le desinenze indicano il sesso non il genere”. Per la professoressa Cecilia Robustelli: “L’introduzione di un simbolo estraneo alla lingua in un testo creerebbe confusione nella comunicazione”
01 dicembre 2021Huffington Posthttps://www.huffingtonpost.it/entry/norme-contro-il-turismo-riproduttivo-nel-mondo-del-legislatore-pillon_it_61a74a89e4b0451e550ec17e  Giuseppe Colombo“Norme contro il turismo riproduttivo”. Nel mondo del legislatore Pillon Viaggio tra gli emendamenti alla manovra firmati dal senatore leghista
01 dicembre 2021Oubliette magazinehttps://oubliettemagazine.com/2021/12/01/intervista-di-emma-fenu-a-laura-onofri-maria-antonietta-macciocu-e-albertina-bollati-una-rete-di-fili-colorati/   Intervista di Emma Fenu a Laura Onofri, Maria Antonietta Macciocu e Albertina Bollati: “Una rete di fili colorati”
01 dicembre 2021In Generehttps://www.ingenere.it/articoli/la-parita-deve-partire-dal-tempo  Marcella CorsiTra gli obiettivi della Strategia nazionale di genere presentata dal governo per il 2021-2026 c’è anche il dominio del tempo. E i dati dell’ultimo Gender Equality Index ci confermano che le donne ne hanno troppo poco per sé

Auguri!

Siamo ancora qui a chiederci quando finirà questa pandemia, quando potremo di nuovo tornare ad abbracciarci, a vederci tranquillamente senza paure, senza sensi di colpa per esserci trovate, riunite a cena o per una riunione del Comitato.

Non abbiamo certezze, viviamo in una costante altalena di emozioni: ansia, gioia di ritrovarsi, di ricominciare una vita “normale”, paura, turbamento….

Leggi tutto

Questo non è normale

Presentazione del libro di Laura Boldrini “Questo non è normale! al Circolo dei lettori, via Bogino 9, Torino

14 Gennaio 2022 Ore 18:00

Questo non è normale

Come porre fine al potere maschile sulle donne

presentazione del libro di e con Laura Boldrini
edito da chiarelettere
con Anna Masera, Laura Onofri e Jacopo Rosatelli

Leggi tutto